L' angolo del Presidente

COHEIRS

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Martedì, 24 Settembre 2013
COHEIRS è l’acronimo inglese (“Osservatori Civici per la tutela della salute e dell’ambiente”) di un progetto europeo coordinato dall’Agenzia per le Democrazie Locali (ALDA) di Strasburgo, che si è classificato 1° su sole 6 domande accolte dal Programma Europa per i Cittadini a fronte di oltre 100 richieste provenienti da 27 Paesi, conquistando anche in assoluto l’Award 2013 COME UNO DEI MIGLIORI 3 PROGETTI europei dell’anno. Con i suoi 17 partners provenienti da 12 Paesi dell’Unione (dalla Spagna, alla Francia, dall’Italia a Malta, fino all’Ungheria, passando per Slovenia, Croazia, Slovacchia, Romania, Bulgaria, Albania e Macedonia), il progetto COHEIRS ha l’obiettivo di creare una rete europea di “osservatori civici” per verificare come viene applicato negli Stati membri il principio di precauzione sancito dal Trattato di Maastricht e dall’articolo 191 del Trattato di Funzionamento dell’Unione Europea. 
 
Queste speciali “sentinelle per l’ambiente”, rafforzate dal mandato del progetto approvato dalla Commissione Europea, vigileranno sul territorio con compiti di segnalazione per scoraggiare gli abusi, ma anche con finalità di formazione nelle scuole o nelle piazze e di proposta di soluzioni nei confronti delle istituzioni. 
 
Il progetto COHEIRS è diretto in Italia dall’ ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro Mediterraneo), in stretta collaborazione con l’associazione Medici per l’Ambiente (ISDE Italia) ed il supporto operativo del Centro Studi “Rifare l’Europa”
 
COHERIS si propone di estendere un modello già sperimentato con successo in Salento e cioè quello della FEDERAZIONE DI ASSOCIAZIONI che convergono sui temi dell’ambiente e della salute, rafforzando sinergicamente la propria azione. Tra un anno, la Commissione Europea attende dai cittadini il primo Report sulle criticità riscontrate a livello locale quanto ad applicazione del principio di precauzione, che stabilisce la necessità di prevedere momenti di oggettiva valutazione scientifica preliminare in caso di interventi a potenziale impatto ambientale. Per quanto riguarda, invece, le criticità già presenti sul territorio, le direttive europee stabiliscono che il principio di precauzione debba fornire come guida all’applicazione delle migliori tecnologie disponibili. Anche sul rispetto di quest’ultimo punto, i cittadini sono determinati a vigilare nell’ambito della attività del progetto.

Il vero “Volontariato individuale”

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Lunedì, 23 Settembre 2013

L’ Amministrazione  comunale,  nell’ottica  di  garantire  nell’ambito  del  proprio territorio lo svolgimento di attività solidaristiche integrative e non sostitutive dei servizi di propria competenza, attiva forme di collaborazione con volontari singoli iscritti nell’apposito elenco (Albo comunale del  Volontariato) istituito ed  aggiornato ogni  anno  con apposita determinazione.

Per attività di volontariato deve intendersi quella prestata in modo spontaneo e gratuito dal singolo volontario in una logica di complementarietà e non di mera sostituzione degli operatori pubblici.

L’attività dei volontari singoli non può essere retribuita in alcun modo nemmeno dal beneficiario.

continua a leggere

Leggi tutto: Il vero “Volontariato individuale”

Rifiuto affari? No rifiuto e basta

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Sabato, 21 Settembre 2013

I privati cittadini che effettuano autonomamente (senza rivolgersi a ditte specializzate) la rimozione di quantità modeste di manufatti (che spesso contengono amianto in matrice compatta) a chi possono conferire i rifiuti ?

Conferimento al servizio pubblico mediante ritiro a domicilio ?

Dalle nostri parti assolutamente no.

Abbiamo la forte sensazione che i rifiuti, da almeno un ventennio, rappresentano un business in crescente ed importante espansione e che prossimamente, con la scusante della visione green, le bonifiche diventeranno il grandissimo business a cui attingere a mani basse enormi guadagni.

Leggi tutto: Rifiuto affari? No rifiuto e basta

Preghierina per i potenti del paesino ...

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Giovedì, 19 Settembre 2013

Leggi tutto: Preghierina per i potenti del paesino ...

Imminente nuova massiccia cementificazione

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Lunedì, 16 Settembre 2013

Si costruisce non per rispondere alla domanda di abitazioni o al recupero dell’esistente, ma per incentivare la speculazione immobiliare e finanziaria rendendo la città più inquinata e meno sostenibile.

Uno scriteriato consumo di suolo. Continuare a costruire senza criteri o regole provoca dissesto idrogeologico, congestione e inquinamento della città, eccessiva emissione di CO2 e perdita di valore del paesaggio, incidendo sulla qualità del territorio e producendo dispersione e disgregazione sociale.

Bisogna contrastare e limitare la crescita urbana anche con la realizzazione di edilizia pubblica per chi ne ha veramente bisogno e interventi di riqualificazione e densificazione urbana, fermando così la speculazione edilizia. 

Il contrario dell' ultimo decreto Milleproroghe che continua a consentire ai Comuni, per i prossimi due anni, di adoperare il 75% degli oneri di urbanizzazione per le spese correnti e incentiva quindi a rilasciare permessi a edificare anche laddove non sarebbero necessarie nuove costruzioni, per pagare gli stipendi dei dipendenti.

E mantenere vive le lobbies.

Leggi tutto: Imminente nuova massiccia cementificazione

L'importanza della raccolta differenziata

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Domenica, 15 Settembre 2013

La raccolta differenziata è il modo migliore per preservare e mantenere le risorse naturali, a vantaggio nostro, dell'ambiente in cui viviamo ma soprattutto delle generazioni future: riusare, riutilizzare e valorizzare i rifiuti, dalla carta alla plastica, al vetro, al legno, ai medicinali, alle pile esauste contribuisce a restituirci e conservare un ambiente "naturalmente" più ricco.

Chi dice di amare la nostra comunità non può agire quotidianamente relazionandosi con disinteresse e fastidio al problema dei rifiuti.

Le future generazioni non perdoneranno la nostra indifferenza.

 

Leggi tutto: L'importanza della raccolta differenziata

La beffa per chi porta il sacchetto

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Sabato, 14 Settembre 2013

Nell'ottobre del 2010 è stata lanciata in grande stile una campagna contro l'abbandono delle deiezioni canine mediante una delibera di giunta che richiama il Regolamento comunale sui diritti degli animali, e una ordinanza contro l'abbandono delle deiezioni canine .... premesso che nel territorio si è creata una situazione non più sostenibile di grave compromissione per l'igiene e la sanità pubblica a causa delle deiezioni dei cani lasciate sui marciapiedi e sulle aree pubbliche ...

Leggi tutto: La beffa per chi porta il sacchetto

Sentiamoci parte della comunità

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Giovedì, 12 Settembre 2013
Invece di lamentarci sempre per ciò che manca proviamo a proporre soluzioni, rendiamo civile, bella, vivibile la nostra città senza aspettare che ciò venga dall'alto.
Sentiamoci parte della comunità, parte di qualcosa che merita.
 
E' comunque vero che i nostri amministratori sono ciechi e sordi a qualsiasi proposta venga dal basso.
Arroganti ?
No ... ignoranti presuntuosi.

Pianificazione climatica

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Mercoledì, 11 Settembre 2013

“Attenzione, stiamo inquinando a tal punto l’atmosfera che il clima sta cambiando, e il cambiamento potrebbe proseguire e diventare davvero pericoloso per l’umanità; dovremmo fare tutti qualcosa per evitarlo”

Allarme generale rivolto alle Nazioni Unite, circa trent’anni fa e precisamente nell’ottobre del 1985, da un gruppo di scienziati riuniti in una stanza vicino a Villach, in Austria.

La maggior parte degli scienziati riuniti a Villach erano climatologi, così esperti rispetto al clima terrestre da poterlo modellare matematicamente e simulare con programmi informatici. La loro previsione anticipatrice dell’incremento del riscaldamento globale fu ben presto confermata dai dati climatici degli anni successivi: il mondo sta veramente riscaldandosi in modo preoccupante.

A Pontecagnano Faiano parlare di questi temi non genera consensi.

Semplicemente questi temi non esistono.

Leggi tutto: Pianificazione climatica

Pensare e investire nella cultura

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Martedì, 10 Settembre 2013

Pensare alla cultura e investire nella cultura in un periodo di vacche magre potrebbe essere considerato un aspetto marginale, se non irrilevante, tra le politiche che l’Amministrazione comunale di una piccola cittadina come Pontecagnano Faiano ha il dovere di attuare.

Può invece diventare una sfida interessante per chi ritiene, e noi siamo tra questi, che la cultura sia in ogni caso una dimensione essenziale e irrinunciabile della vita personale e sociale. La cultura è certamente occasione di divertimento, ma può anche diventare offerta di opportunità di formazione e di crescita umana.

Per progettare e programmare l’offerta culturale è necessario valorizzare le potenzialità creative delle associazioni presenti nella comunità. La rete dell’associazionismo dovrebbe essere la colonna portante della programmazione culturale del Comune di Pontecagnano Faiano.

Leggi tutto: Pensare e investire nella cultura

Imposta Comunale Pubblicità ... questa sconosciuta.

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Domenica, 08 Settembre 2013

Frecce pubblicitarie .... cartelli stradali ...

Ogni giorno spuntano come funghi ... produzione tipica pontecagnanese.

Spuntano di notte, nei giorni festivi. Spuntano quando nessuno vede. E poi fanno parte del paesaggio ... a gratis.

La diffusa illegalità pesa come un macigno sulle casse comunali.

L'imposta Comunale sulla Pubblicità, a Pontecagnano Faiano, la pagano davvero in pochi.

Leggi tutto: Imposta Comunale Pubblicità ... questa sconosciuta.

Abiti usati nei cassonetti gialli: tutto sbagliato

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Venerdì, 06 Settembre 2013

Il Consorzio nazionale degli abiti e accessori usati (CONAU) nel marzo 2012 ha stipulato un protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) per garantire un servizio migliore e più diffuso.

I Comuni hanno un importante vantaggio rispetto all’obbligo del 65% di raccolta differenziata imposto dall’Unione europea perché anche il vestiario usato è calcolato come rifiuto differenziato.

I Comuni devono scegliere tra due strade: quella di gestire in proprio la raccolta e il conferimento degli abiti usati (praticata da pochi) ovvero devolvere il margine economico che si ricava  alla Caritas, sotto forma di contributo per le mense dei poveri o proprio nella distribuzione degli abiti.

A Pontecagnano Faiano i cassonetti gialli vengono sistematicamente svuotati (a rischio della propria incolumità) del loro contenuto da persone in evidente difficoltà.

Scontata l’assoluta indifferenza dell’amministrazione locale a cui l’affaire proprio non interessa.

Leggi tutto: Abiti usati nei cassonetti gialli: tutto sbagliato

Case senza barriere

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Giovedì, 05 Settembre 2013

Con l'invecchiamento della popolazione la necessità di interventi nel settore delle abitazioni per gli anziani è diventata sempre più urgente e improrogabile.

Quali sono le esigenze delle persone della terza età ?

Quali le forme abitative da incentivare ?

Quali sono gli interventi strutturali più efficaci ?

I recenti e i futuri prossimi interventi di edilizia abitativa a Pontecagnano Faiano continuano ad andare nella direzione del caos.

Forever young ?

Leggi tutto: Case senza barriere

UN ANNO CONTRO LO SPRECO

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Mercoledì, 04 Settembre 2013

UN ANNO CONTRO LO SPRECO

TRIESTE NEXT 2013   -  PREMIO “VIVERE A SPRECO ZERO”

I migliori progetti nei Comuni italiani ed europei.
A cura di Last Minute Market e Campagna europea Un anno contro lo spreco

La dieta mediterranea utilizza in un anno poco più di 1700 metri cubi di acqua pro capite: può sembrare un’enormità, ma la dieta anglosassone finisce per assorbire fino a 2600 metri cubi di acqua, sempre in un anno e sempre pro capite. Per la produzione di un chilo di carne di manzo servono 16 mila litri di acqua, per produrre una tazza di caffè ne ‘bastano’ 140. Sono dati estrapolati dal Libro blu dello spreco: l’acqua (Edizioni Ambiente), monitorati dai ricercatori di Last Minute Market per la campagna europea ‘Un anno contro lo spreco’. Il rapporto fra lo spreco alimentare e l’impronta idrica che lasciamo con i nostri comportamenti quotidiani – alimentari e non – risulta determinante: il 70% dei consumi di acqua dolce, a livello planetario, è impiegata nel settore agricolo (poco meno del 40% nei paesi industrializzati, poco più dell’80% nei Paesi in via di sviluppo) e dietro ai pasti che consumiamo quotidianamente ci sono enormi quantità di acqua, fino a 3600 litri per un’alimentazione a base di carne. Trieste Next, dedicato al tema dell’acqua in questa edizione 2013, ha lanciato nel 2012 - con Last Minute Market e ‘Un anno contro lo spreco’ – la Carta Spreco Zero, che impegna centinaia di primi cittadini a misure concrete di abbattimento degli sprechi sul territorio amministrato: un programma operativo di impegni e buone pratiche contro lo spreco già sottoscritto in massa dai primi cittadini del Nordest, guidati dal sindaco di Trieste, così come dai sindaci di Milano Pisapia, di Torino Fassino, di Bologna Merola, ma anche dai Comuni Virtuosi italiani e da moltissime amministrazioni dell’Agenda 21. Il Premio “Vivere a spreco zero”, assegnato da un pool di esperti e ricercatori coordinato da Last Minute Market con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari dell’Università di Bologna, sarà dedicato alle migliori buone pratiche messe in atto dai Comuni firmatari, declinate fra lotta allo spreco alimentare, idrico ed energetico, ma anche all’impegno sul versante dei rifiuti, della mobilità, degli acquisti. Obiettivo dell’iniziativa è l’attivazione di una rete di Comuni a Spreco Zero, capace di rendere concretamente operative, sul territorio italiano, le indicazioni e richieste del Parlamento Europeo in tema di lotta allo spreco, come da Risoluzione del gennaio 2012. Fra le priorità rientra senz’altro la promozione delle iniziative che recuperano, a livello locale, i prodotti rimasti invenduti e scartati lungo la filiera agroalimentare, per redistribuirli gratuitamente a categorie di cittadini al di sotto del reddito minimo. Il Premio “Vivere a spreco zero” 2013 sarà consegnato alla presenza del presidente di Last Minute Market Andrea Segrè, del sindaco di Trieste Roberto Cosolini e di Jan Lundqvist, esperto internazionale sui temi dell’acqua e responsabile del SIWI Stockholm International Water Institute.

La premiazione si terrà sabato 28 settembre alle ore 12.00 presso lo Starhotels Savoia Excelsior Palace, Sala Imperatore

Fonte: triestenext

E ... PONTECAGNANO FAIANO  ?   

NON PERVENUTO

 

Leggi tutto: UN ANNO CONTRO LO SPRECO

Al riciclo della carta serve il principio di prossimità

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Martedì, 03 Settembre 2013

La carta ha grandi qualità: è rinnovabile e riciclabile. Il riciclo di carta e cartone è un ottimo business.

Attuando il PRINCIPIO DI PROSSIMITA' l’industria cartaria potrebbe fortemente aiutare a migliorare la tutela dell’ambiente e aiutare anche economicamente le comunità locali.

Fin troppo facile consigliare ai nostri Amministratori di muovere i "facili passi" verso la realizzazione di questo principio.

Leggi tutto: Al riciclo della carta serve il principio di prossimità

Campane raccolta vetro con annesse microdiscariche

Categoria principale: L' angolo del Presidente Categoria: L' angolo del Presidente
Creato Venerdì, 30 Agosto 2013

Campane per la raccolta differenziata del vetro a Pontecagnano Faiano

vere e proprie microdiscariche all' aperto.

  

due di tanti esempi "quotidiani"

Sono sempre stracolme, circondate da bottiglie di vetro che le cupole verdi non sono in grado di contenere. Quotidianamente diventano piccole discariche all' aperto dove si accumulano sacchetti contenenti di tutto: carta, cartone, residui organici, materiali edili, televisori obsoleti, vecchie batterie per automobili, giocattoli, specchi e l'elenco potrebbe durare a lungo ...

Di chi è la colpa ? Degli operatori ecologici sicuramente no, dell'incuria e dell'inciviltà dei cittadini ... forse.

Nella vicina Battipaglia eliminate le campane e disseminati a migliiaia cassonetti dedicati alla raccolta differenziata del vetro ... svuotati quotidianamente.

Cosa dire ?  Pontecagnano Faiano culla dell'illegalità anche nella raccolta differenziata più semplice e redditizia: quella del vetro.

Si denunciano spesso le microdiscariche ma non si propone una soluzione seria, civile e sostenibile.

 

Leggi tutto: Campane raccolta vetro con annesse microdiscariche

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"