Statuto I.S.E.A.

Categoria: Uncategorised

 STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE I.S.E.A. 

Articolo 1

PREAMBOLO

L’Associazione I.S.E.A. è un'Associazione pacifista e non violenta di liberi cittadini che opera per il sostegno, la tutela e la valorizzazione della natura e dell'ambiente, delle risorse naturali, della salute collettiva, delle specie animali e vegetali, del patrimonio storico, artistico e culturale, del territorio e del paesaggio; a favore di stili di vita, di produzione e  di consumo, e per una formazione culturale improntati all'eco-sviluppo sostenibile e alla tutela dei consumatori, ad un equilibrato e rispettoso rapporto tra gli esseri umani, gli altri esseri viventi e la natura. L’Associazione I.S.E.A. non ha fini di lucro e non può distribuire utili di bilancio, né direttamente, né indirettamente.

Articolo 2

LE FINALITA'

L’Associazione I.S.E.A. persegue fondamentalmente finalità di solidarietà sociale e ambientale:

  • 1. Promuove la protezione della persona umana, dalle specie animali e vegetali, dell'ambiente;
  • 2. Promuove la partecipazione dei cittadini alla difesa dell'ambiente e alla definizione della propria qualità della vita, favorendo una migliore organizzazione sociale ed una modifica dei comportamenti individuali e collettivi;
  • 3. Promuove esperienze associative fra persone e la loro partecipazione alla difesa dell'ambiente;
  • 4. Interviene nel campo dell'educazione e della didattica per favorire nei giovani una coscienza sensibile ai problemi dell'ambiente ed un equilibrato rapporto tra essere umano e natura;
  • 5. Si batte per la pace e la cooperazione fra tutti i popoli al di sopra delle frontiere e delle barriere di ogni tipo, per il disarmo totale nucleare e convenzionale;
  • 6. Si batte per un nuovo ordine economico internazionale e contro la fame nel mondo. Per aiuti concreti e per la soluzione dei problemi alimentari, tecnologici, sanitari, finanziari, culturali dei Paesi in via di sviluppo;
  • 7. Lotta contro ogni forma di sfruttamento, di ingiustizia, di discriminazione e di emarginazione;
  • 8. Favorisce le attività motorie non lesive dell'ambiente e dell'uomo, promuovendo lo sport come strumento di conoscenza e valorizzazione del corpo, dell'ambiente naturale e del loro rapporto; 

Per il raggiungimento dei fini sociali, utilizza gli strumenti processuali che ritiene di volta in volta più idonei, quali la presentazione di ricorsi, denunce e querele, la costituzione di parte civile nei processi penali, l'intervento nei giudizi civili, amministrativi e contabili.

L’Associazione I.S.E.A., pur non svolgendo attività diverse da quelle previste dallo scopo sociale agli art.1 e 2, si propone per l'affermazione delle stesse di: 

  • 1. svolgere ed organizzare, in proprio o con la collaborazione di altri organismi, seminari, assemblee, incontri, corsi di specializzazione, di qualificazione e formazione, borse di studio, dibattiti, conferenze, convegni, attinenti allo scopo sociale;
  • 2. gestire attività di carattere sociale, culturale, formativo, informativo ed economico ed ogni altra iniziativa negli enti locali, luoghi di lavoro, istituti, università, atte ad agevolare lo studio, la conoscenza e la preparazione culturale riferita allo scopo sociale;
  • 3. promuovere e svolgere attività di ricerca e di analisi inerenti problemi specifici di carattere ecologico, ambientale, territoriale, culturale e socio economico;
  • 4. gestire la bonifica di ambienti litoranei, il rimboschimento di colline e montagne, il recupero di terre incolte, il disinquinamento di zone agricole e industrializzate;
  • 5. organizzare qualsiasi attività (seminari, gite, escursioni, campi scuola, ecc.) atte ad estendere la conoscenza di zone di interesse ecologico e naturalistico;
  • 6. produrre, distribuire e diffondere stampati, anche periodici, di materiale didattico, scientifico,  audiovisivi, filmati ed altro materiale attinente lo scopo sociale;
  • 7. promuovere e diffondere la vendita di prodotti agricoli di qualità, biologici e promozionali con punti vendita realizzati in proprio o da terzi, in ottemperanza agli scopi sociali;
  • 8. promuovere e organizzare di ogni forma di volontariato attivo dei cittadini, al fine di salvaguardare e/o recuperare l'ambiente, il territorio e le strutture urbane collaborando nelle attività di Protezione Civile;
  • 9. stipulare con enti pubblici e privati contratti e convenzioni per concorrere alla salvaguardia dell’ambiente sia in termini di manutenzione,vigilanza,  accertamento e segnalazione delle violazioni, che in termini di formazione ed informazione atte ad agevolare la conoscenza e la preparazione culturale riferita allo scopo sociale;
  • 10. promuovere e svolgere attività di vigilanza per il rispetto delle leggi e delle norme poste a tutela della fauna, della flora e dell'ambiente, nel quadro delle leggi regionali, nazionali e internazionali vigenti, collaborando con gli Organi dello Stato, gli Enti Pubblici e tutti i Soggetti a ciò abilitati dalla legge;
  • 11. gestire aree naturali protette, oasi naturalistiche e di protezione della fauna, aree siti e zone di importanza naturalistica e storico culturale, parchi urbani e suburbani e delle relative strutture, nel quadro delle leggi regionali, nazionali e internazionali vigenti.
  • 12. promuovere progetti, programmi e convenzioni per la conservazione e lo sviluppo sostenibile dei sistemi territoriali ed ambientali;
  • 13. promuovere attività di formazione, prevenzione e di intervento in emergenza in ambito di protezione civile.
  • 14. con deliberazione del Comitato Direttivo compiere tutti gli atti e concludere tutte le operazioni contrattuali di natura immobiliare, compresi mutui ipotecari passivi, mobiliare, compresi gli affidamenti presso Istituti Bancari, necessarie ed utili alla realizzazione degli scopi sociali;

L’Associazione I.S.E.A. può comunque svolgere qualsiasi attività strumentale accessoria e direttamente connessa per il raggiungimento degli scopi statutari.

Articolo 3

AFFILIAZIONI O ADESIONI AD ALTRE ASSOCIAZIONI

Con delibera del Comitato Direttivo,  l’Associazione I.S.E.A. può affiliarsi o aderire, ovvero avere rapporti o stipulare accordi di collaborazione con altre organizzazioni italiane ed estere che perseguano finalità analoghe, in tutto o in parte, ovvero partecipare a singole attività od iniziative, promosse da altre Associazioni, aventi analoghi fini.

Articolo 4

IL SOCIO

Tutti i cittadini hanno facoltà di chiedere di iscriversi all’Associazione I.S.E.A. e di portare il proprio contributo, secondo disponibilità e capacità, nelle scelte e alle attività dell'Associazione. L'iscrizione comporta l'accettazione delle norme del presente Statuto e il versamento della quota di prima iscrizione e € 20,00 e quella associativa mensile € 10.,00. La quota è intrasmissibile e non rivalutabile.

In caso di scioglimento del rapporto associativo per qualsiasi ragione e motivo, il socio recedente non ha diritto di pretendere quota alcuna del patrimonio sociale né restituzione di quota associativa.

Un socio decade per dimissioni, mancato versamento della quota mensile per più di 6 mensilità, ovvero per espulsione qualora i comportamenti siano in contrasto con i principi e le finalità dell'Associazione o ne danneggiano gravemente l'immagine e gli obiettivi. La decisione spetta al Comitato Direttivo.

Articolo 5

ORGANI DELL'ASSOCIAZIONE

Gli organi dell'Associazione I.S.E.A. sono:

1 – l'Assemblea;
2 - il Comitato Direttivo;
3 - il Presidente;

4 - il Tesoriere

Le decisioni degli organismi, avvengono normalmente mediante votazione palese, e sono valide:

- in prima convocazione: solo in presenza almeno del 50% + 1 dei soci in carica;
- in seconda convocazione, possibile lo stesso giorno, con la maggioranza assoluta dei soci presenti.
In caso di parità prevale il voto del Presidente.
Le deliberazioni sono trascritte sul libro verbali. La durata delle cariche sociali è di anni 3 (diconsi tre).

Articolo 6

L'ASSEMBLEA

L’assemblea è composta da tutti i soci iscritti all’Associazione ed in regola con il versamento delle quote mensili.Tutti i soci maggiorenni dell’Associazione I.S.E.A. hanno diritto di voto. Tutti i soci maggiorenni possono essere eletti negli organismi dirigenti.

L'Assemblea è convocata:

1 - per approvare i bilanci;
2 - per eleggere il Comitato Direttivo.
3 - ogni qual volta ritenuto necessario dal C.D.

La convocazione, nei casi 1 e 2, avverrà con avviso da affiggersi presso la sede, nonché informando opportunamente i soci, almeno 7 giorni prima di quello fissato per la riunione. L'avviso deve contenere l'indicazione del luogo, dell'ora e degli argomenti all'o.d.g.

Articolo 7

IL COMITATO DIRETTIVO

Il Comitato Direttivo si riunisce con periodicità almeno mensile ed è il massimo organo di direzione dell'Associazione I.S.E.A. viene convocato dal Presidente o qualora lo richieda il 30% dei suoi componenti.

Il Comitato Direttivo ha il compito di:

1 - esaminare le domande di iscrizione all'Associazione, e deliberare sul loro accoglimento;
2 - eleggere tra i suoi membri il Presidente ed il Tesoriere;
3 - controllare l'applicazione e il rispetto dello Statuto e delle norme emanate nell'interno dell'Associazione;
4 - stabilire l’importo della quota sociale mensile;
5 - determinare, promuovere e gestire tutto quanto necessario all’espletamento delle attività sociali;

6 – approvare la relazione programmatica annuale delle iniziative previste,  presentata ad inizio anno dal Presidente;
7 - deliberare sulle affiliazioni, adesioni o, comunque, collaborazione con altre associazioni;
8 - deliberare sulla eventuale decadenza dei soci.

Gli apparati direzionali dell’Associazione sono costituiti, nel rispetto del principio del volontariato attivo, dagli iscritti i quali potranno essere chiamati a svolgere eccezionalmente anche attività di collaborazione retribuita secondo i criteri stabiliti da appositi regolamenti tra le parti.

Articolo 8

IL PRESIDENTE

Il Presidente rappresenta tutta l'Associazione I.S.E.A. convoca e presiede gli organismi associativi e ne assicura il regolare funzionamento. Il Presidente ha la rappresentanza legale dell'associazione sia in giudizio che nei confronti di terzi.

Il Presidente coordina tutti gli aspetti e le iniziative culturali, formative ed informative dell’Associazione. Appronta entro il mese di gennaio di ogni anno una relazione programmatica dettagliata, da sottoporre al Comitato Direttivo per l’approvazione, delle iniziative e degli interventi previsti nell’anno per il raggiungimento delle finalità dell’Associazione.

Articolo 9

IL TESORIERE

Cura la gestione della cassa dell’ AssociazioneI.S.E.A. e ne tiene idonea contabilità, effettua le relative verifiche e controlla la tenuta dei libri contabili. Predispone il rendiconto contabile consuntivo e quello preventivo accompagnandoli da idonea relazione contabili. All’occorrenza può essere affiancato da professionisti esperti in materia contabile e fiscale.

Articolo 10

PATRIMONIO

Il patrimonio dell' Associazione I.S.E.A. è costituito dai proventi delle quote sociali di adesione annuale, da oblazioni, da lasciti, da donazioni nonché da contributi di enti pubblici e privati e da ogni altro provento conseguito, nel rispetto della normativa vigente, per il perseguimento o il supporto delle attività istituzionali. E' vietata la distribuzione anche indiretta di utili o avanzi di gestione ovvero di fondi o riserve durante la vita dell'associazione, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano rivolte al finanziamento delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

Articolo 11

RIMBORSI SPESE E COMPENSI

L’Associazione I.S.E.A., per il perseguimento dei propri fini istituzionali, si avvale prevalentemente delle attività prestate in forma gratuita e libera dagli associati. In caso di particolare necessità l’Associazione può avvalersi di prestatori di lavoro autonomo o professionale anche ricorrendo ai propri associati  e in ogni caso il Consiglio Direttivo stabilirà il compenso ed il rimborso delle spese sostenute ( a fronte di giustificativi di spesa) tenendo conto del valore normale del servizio reso.

Articolo 12

BILANCIO

Il rendiconto economico finanziario dell'Associazione I.S.E.A. comprende l'esercizio sociale che va dal primo gennaio al 31 dicembre di ogni anno, deve informare circa la situazione economica e finanziaria dell'associazione, con separata indicazione dell'attività commerciale eventualmente posta in essere accanto all'attività istituzionale e alle attività direttamente connesse. Il rendiconto deve essere accompagnato da una relazione scritta sia sulle attività istituzionali che su quelle direttamente connesse.
L'approvazione del bilancio consuntivo deve essere effettuata entro quattro mesi dalla chiusura dell'esercizio. Il bilancio preventivo va approvato alla stessa scadenza del consuntivo. I bilanci approvati, oltre ad essere trascritti sul libro verbali, saranno depositati presso la sede e consultabili da parte di tutti gli associati.

Articolo 13

SCIOGLIMENTO

Qualsiasi decisione in merito allo scioglimento e al patrimonio dell'Associazione I.S.E.A. deve essere presa dall'Assemblea e dovrà raccogliere almeno i 2/3 dei voti. Il patrimonio sarà comunque devoluto ad organizzazioni non lucrative di utilità sociale o a fini di pubblica utilità, salvo diversa destinazione imposta dalla legge e sentito il parere dell'organo di controllo di cui all'art.3, comma 190, legge 23 dicembre 1996 n. 662.

Articolo 14

LEGGE APPLICABILE

Per tutto quanto non previsto nel presente Statuto si fa riferimento alla legge 7/12/200 n°383 ed alle altre leggi dello Stato Italiano in quanto applicabili.

 

FIRMA DEI SOCI FONDATORI PER L’APPROVAZIONE

Visite: 1471

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"