Fonti energetiche

Il Decreto ecobonus è legge

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Il Decreto ecobonus è legge

Il decreto ecobonus diventa legge. L’Assemblea del Senato ha votato ieri, quasi all’unanimità, il ddl n. 783-B di conversione in legge, con modificazioni, recante disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31 UE. Con ben 249 voti a favore e solo due no, l’atteso provvedimento sulla prestazione e riqualificazione energetica nell’edilizia termina il percorso parlamentare con diverse novità rispetto al testo originale; a partire dalla norma che obbliga il Governo a emanare, entro la fine del 2013, un provvedimento per rendere finalmente strutturali le detrazioni del 65%.

La scelta di non far morire queste misure fiscali è stata spiegata in aula  dal sottosegretario allo sviluppo economico, Simona Vicari“E’ un provvedimento che ha avuto grande successo e attenzione. Questo è  il motivo per cui il Governo si è impegnato, anche attraverso un emendamento per il 2014 e con l’accoglimento di ordini del giorno, a far diventare quello in esame un provvedimento strutturale, almeno sino al 2020, anno in cui il bacino dei fabbricati ad uso residenziale pubblico e privato del nostro Paese deve arrivare tendenzialmente ad avere una capacità di consumo di energia elettrica pari quasi a zero”.

Leggi tutto: Il Decreto ecobonus è legge

Pannelli solari già vecchi, arriva il fotovoltaico integrato

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Scritto da:  

I pannelli solari sono oramai tecnologia vecchia e avanzano i sistemi fotovoltaici integrati

Pannelli solari già vecchi, arriva il fotovoltaico integrato

Perché mettere i pannelli solari sulla parte superiore di un edificio e non integrarli con i materiali di costruzione baciati dal sole? E’ Bloomberg a farci notare che dal mercato arrivano segnali di controtendenza rispetto all’acquisto di pannelli fotovoltaici. Ogni superficie, dunque si presta a ospitare celle solari incorporate in pareti, tetti e finestre degli edifici e integrate senza soluzione di continuità. 

Leggi tutto: Pannelli solari già vecchi, arriva il fotovoltaico integrato

I benefici delle rinnovabili. Intervista a Agostino Re Rebaudengo (APER)

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Spesso vengono accusate di essere le principali responsabili del caro-bollette, ma in realtà le rinnovabili contribuiscono ad abbassare il prezzo dell’energia. Per la prima volta, domenica 16 giugno 2013, l’interno fabbisogno italiano è stato soddisfatto per due ore dalle energie pulite, portando il costo a 0 euro, zero! Per spiegare questo fenomeno APER, l’associazione che dal 1987 rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, ha realizzato lo studio “Le energie rinnovabili e il mercato elettrico – I benefici delle rinnovabili sul prezzo dell’energia”, che sarà presentato oggi a Milano.

Nel documento si analizza il rapporto tra la presenza di fonti rinnovabili nel mercato dell’energia elettrica e l’abbassamento del prezzo dell’elettricità, ovvero il fenomeno del peak shaving. Il presidente dell’associazione Agostino Re Rebaudengo anticipa gli elementi principali del report e spiega la sua visione del futuro: “La crescita della diffusione delle rinnovabili ha avuto un momento in cui ci sono stati alti incentivi, e questo ha gravato sul prezzo dell’energia, che però in prospettiva scenderà, un po’ com’è avvenuto con i televisori a schermo piatto”. 

Leggi tutto: I benefici delle rinnovabili. Intervista a Agostino Re Rebaudengo (APER)

In Spagna le acque grigie diventano biocarburante auto

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

La città spagnola Chiclana de la Frontera è la prima al mondo ad aver attivato un impianto su scala utility per la produzione di biocarburante a partire dai liquami comunali 

In Spagna le acque grigie diventano biocarburante auto

(Rinnovabili.it) – Chiclana de la Frontera, una località turistica sulla costa sud-occidentale della Spagna, passerà alla storia, soprattutto in quella che racconta i progressi energetici sostenibili compiuti dall’uomo. Il città infatti è divenuta in questi giorni la prima al mondo ad aver avviato sul proprio territorio un impianto di produzione di biofuel algali a partire dai propri liquami. L’innovativa struttura è stata battezzata All-gas, per richiamare da vicino la parola spagnola algas, ovvero alghe. L’impianto in questione utilizza solo acqua di scarico, proveniente da strutture ricettive, case ed uffici, la luce del sole per coltivare in alcuni stagni artificiali le alghe. “Nessuno prima d’ora ha mai trasformato le acque reflue in biofuel, approccio davvero sostenibile,” ha commentato Frank Rogalla, responsabile del progetto All-gas.  

Leggi tutto: In Spagna le acque grigie diventano biocarburante auto

Penta, la tegola marsigliese con sistema fotovoltaico integrato

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche
(Emiliano Angelelli)
 
Wegalux ha ideato la Marsigliese Penta, un nuovo sistema fotovoltaico a 5 moduli in uno per la completa integrazione architettonica dei tetti a falda, adatto sia per le ristrutturazioni che per le nuove costruzioni.

 

 

 

 

 

Le tegole con il fotovoltaico integrato non sono una novità assoluta del settore, ma il nuovo sistema ideato da Wegalux presenta una serie di caratteristiche di cui vale la pena parlare. La tegola ha una struttura a 12 celle, una potenza di 50 Wp ed è dotata anche di un'elevata densità di potenza (7,1 m2/kWp) che consente di ottimizzare la resa energetica dell'edificio.

Riprendendo la geometria delle più comuni tegole marsigliesi in laterizio, Penta pesa il 50% in meno rispetto ai tradizionali laterizi e possiede un supporto costruito con un tecnopolimero (Pc-ASA), accoppiato a un modulo in silicio policristallino con un diodo di by-pass che permette una ottimale gestione delle ombre passanti.

Grazie a queste caratteristiche, l’impianto fotovoltaico di cui è dotata è altamente performante e, grazie alla calpestabilità, rende agevole le operazioni di pulizia e manutenzione. Infine l’utilizzo di un tecnopolimero di questo tipo, garantisce una maggiore resistenza agli agenti atmosferici e all’invecchiamento causato dai raggi UV.

Riferimenti

Wegalux 

Fonte: nextville

Per rimanere aggiornati sulle novità di Nextville vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter quindicinale gratuita. Iscriviti qui.

Leggi tutto: Penta, la tegola marsigliese con sistema fotovoltaico integrato

Fotovoltaico, la regina indiscussa delle rinnovabili in Italia

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche
(Emiliano Angelelli)
Fonte: nextville
 
Sulla base dei dati provvisori pubblicati dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE), anche nel 2012 il fotovoltaico si conferma la regina delle energie rinnovabili nella produzione di energia elettrica in Italia.

Era accaduto per la prima volta l'anno scorso nella storia delle fonti di energia pulita (vedi Riferimenti) che il fotovoltaico, nel nostro paese, superasse l'eolico sia in fatto di produzione lorda che di potenza installata. Infatti se si esclude l'idroelettrico, i cui margini di crescita sono però ormai da anni indiscutibilmente limitati, l'eolico era sempre stato in testa alla classifica delle rinnovabili. Ma i rapporti di forza sono cambiati nel 2011, grazie alla crescita esponenziale del fotovoltaico, e sono confermati anche dai dati più recenti.

Leggi tutto: Fotovoltaico, la regina indiscussa delle rinnovabili in Italia

Risparmio energetico: verso l’etichetta di efficienza anche per pc e data center

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

 

Nell’Unione Europea è tempo di tornare a parlare di risparmio energetico. Il Vecchio Continente è, infatti, ad un punto cruciale per quanto riguarda la Direttiva Ecodesign, la legislazione disegnata per promuovere la progettazione e la commercializzazione di apparecchi con un ridotto consumo energetico.

Pubblicata dalla Commissione UE il 6 luglio del 2005, la Direttiva, chiamata anche EuP – Energy using Products, il 20 novembre 2009 è stata sostituita da una nuova versione (2009/125/CE). La modifica più importante risiede nel fatto che l’ambito di applicazione, ossia i “Prodotti che consumano energia”, è stato ampliato allo scopo di comprendere “prodotti connessi all’energia” e la norma viene oggi abbreviata con “Direttiva ErP”. Lo scopo è, naturalmente, ridurre il consumo di energia e altri impatti ambientali negativi. 

Leggi tutto: Risparmio energetico: verso l’etichetta di efficienza anche per pc e data center

Vetro fotovoltaico colorato per produrre energia elettrica

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

solar glass

Da molti è stato definito vetro solare. È il nuovo materiale, di cui avevamo già parlato, su cui sta lavorando la Oxford Photovoltaics, spin-off dell'Università di Oxford, che adesso ha ottenuto altri due milioni di sterline di finanziamenti per portare avanti il proprio avveniristico progetto.

Basterebbe infatti sostituire gli attuali materiali con il vetro solare nelle vetrate di palazzi e grattacieli per produrre una grossa quantità di energia. Le celle solari colorate e trasparenti di vetro potranno sostituire dunque quelle attualmente in uso non solo dando un bell'effetto visto che il materiale è colorato ma soprattutto potrebbero generare energia elettrica alle finestre.

Il nuovo contributo è stato fornito dalla MTI Partners. Grazie ad esso le nuove celle solari trasparenti potranno anticipare il loro debutto sul mercato con una versione economica, priva di materiali atossici e non corrosivi e personalizzabile. Le celle solari infatti potranno essere stampate direttamente sul vetro in una gamma di colori, ideali per l'uso in vetri e facciate.

E la spesa? Il finanziamento permetterà ai ricercatori inglesi di perfezionare le tecniche e di diminuire ancora di più il costo, che è tutt'altro che elevato.

"Mi sono chiesto, piuttosto che installare pannelli fotovoltaici, perché non rendere l'edificio stesso fotovoltaico?" ha detto Kevi Arthur, fondatore e amministratore delegato. "Se si decide di costruire un edificio in vetro, allora si è già deciso di pagare per il vetro. Se a questo costo si aggiunge un piccolo supplemento, pari a non più del 10% del costo della facciata" si otterrebbe una grossa produzione di energia elettrica con una spesa non troppo elevata.

Calcoli alla mano, dice Arthur che i vetri in genere costano tra 600 e 1.000 sterline al metro quadrato. Ciò significa che il nuovo trattamento potrebbe far aumentare di 60-100 sterline (al metro quadrato.) il costo per realizzare il vetro solare. 

Leggi tutto: Vetro fotovoltaico colorato per produrre energia elettrica

Energia solare, energia pulita a basso impatto ambientale

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Energia solare

Energia solare, energia pulita a basso impatto ambientale

COS'E' E COME FUNZIONA L'ENERGIA SOLARE

L'energia solare è un'energia pulita e rinnovabile, termica o elettrica, prodotta sfruttando direttamente l'energia irraggiata dal Sole verso la Terra.

Ogni istante il Sole trasmette sull'orbita terrestre 1367 watt per mq. L'irraggiamento solare medio alle latitudini europee è di circa 200 watt/mq. Ne deriva che la potenza media per metro quadro irraggiata sulla Terra in ogni istante è maggiore di 50 milioni di Gw. (un Gw è l'energia prodotta a pieno regime da una grande centrale elettrica).

La quantità di energia solare che arriva sul suolo terrestre è enorme, circa diecimila volte superiore a tutta l'energia usata dall'umanità nel suo complesso.

Tre sono le tecnologie principali per trasformare in energia sfruttabile l'energia pulita e rinnovabile del sole:

- il pannello solare termico, che sfrutta i raggi solari per scaldare un liquido con speciali caratteristiche contenuto nel suo interno, che cede calore tramite uno scambiatore di calore all'acqua contenuta in un serbatoio di accumulo.

- il pannello solare a concentrazione, che sfrutta una serie di specchi parabolici a struttura lineare per concentrare i raggi solari su un tubo ricevitore in cui scorre un fluido termovettore o una serie di specchi piani che concentrano i raggi all'estremità di una torre in cui è posta una caldaia riempita di sali che per il calore fondono.

In entrambi i casi "l'apparato ricevente" si riscalda a temperature molto elevate (400° ~ 600°)

- il pannello fotovoltaico (o pannello solare fotovoltaico, o impianto fotovoltaico), che sfrutta le proprietà di particolari elementi semiconduttori per produrre energia elettrica quando sollecitati dalla luce.

Fonte: educambiente

 

Leggi tutto: Energia solare, energia pulita a basso impatto ambientale

Tecnologie per le smart grid, un mercato in evoluzione

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Le tecnologie per le smart grid hanno registrato un incremento degli investimenti del 7% nel 2012, per un giro di affari di 13,9 miliardi di dollari, soprattutto per la spinta della Cina, che ha rappresentato quasi un quarto, il 23%, degli investimenti globali nel settore: 3,2 mld di $ con una crescita del 14% in un anno. Questi i principali dati mostrati di recente dalla società di ricerca britannica Bloomberg New Energy Finance.

Ed è proprio la Cina che nel 2013 dovrebbe prendersi il primato di paese leader in questo comparto, superando gli Stati Uniti dove gli investimenti nel 2012 hanno avuto un calo del 16% rispetto all’anno precedente fermandosi a 4,3 miliardi di $. In totale in Asia gli investimenti ammontano a 5,6 mld di $, oltre che per merito della Cina, anche di Giappone, Corea del Nord e India.

Quando parliamo di tecnologie per le smart grid facciamo riferimento ad una serie di tecnologie di comunicazione in grado di permettere innumerevoli scambi di dati tra i dispositivi distribuiti nel sistema elettrico. Si può andare da dispositivi elettronici che ottimizzino i flussi di energia a quelli in grado di migliorare la flessibilità della rete in caso di interruzioni, dalle tecnologie di stoccaggio per attenuare i picchi di domanda e favorire l’utilizzo di elettricità da fonti rinnovabili intermittenti, fino ai sistemi di monitoraggio e controllo per aumentare le prestazioni della rete, ecc. 

Leggi tutto: Tecnologie per le smart grid, un mercato in evoluzione

Ruggine ed energia solare per produrre idrogeno e risparmiare materie prime rare

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

La nuova scoperta del Technion israeliano che potrebbe rivoluzionare il fotovoltaico

 

Fonte: greenreport

di Umberto Mazzantini

Utilizzando l'energia solare e film ultrasottili di ossido di ferro (comunemente noto come ruggine), i ricercatori del Technion, l'Istituto di tecnologia di Israele, hanno trovato un nuovo modo per scindere le molecole d'acqua in idrogeno e ossigeno. Secondo i ricercatori israeliani, la scoperta, ("Resonant light trapping in ultrathin films for water splitting") pubblicata su Nature Materials, «Potrebbe portare a modi più efficienti e meno costosi per immagazzinare l'energia solare sotto forma di idrogeno come base per i combustibili. Questo potrebbe essere un importante passo avanti nello sviluppo di sostituti validi per i combustibili fossili».

Avner Rothschild, del dipartimento Materials science and engineering del Technion, spiega: «Il nostro approccio è il primo nel suo genere. Abbiamo trovato un modo per intrappolare la luce in film ultrasottili di ossido di ferro che sono 5.000 volte più sottili rispetto alla carta da ufficio. Ciò consente la conversione di energia solare ad alta efficienza e con  materiali a bassi costi di produzione». 

Leggi tutto: Ruggine ed energia solare per produrre idrogeno e risparmiare materie prime rare

Eolico, progettata una turbina portatile da 50 kW, molto versatile, consente di ridurre i costi di manutenzione e accumulare l'energia non consumata

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

L’eolico potrà contare nel futuro anche sulle turbine portatili. La nuova tecnologia permetterà di installare l’impianto ad energia rinnovabile senza necessità di scavi nel terreno, facilitandone così anche l’eventuale spostamento in altro luogo. Il modello prende il nome di Uprise Portable Power Center e offre la possibilità di essere posizionato senza necessità di assemblaggio e ancora a terra da quattro sostegni mobili.

Leggi tutto: Eolico, progettata una turbina portatile da 50 kW, molto versatile, consente di ridurre i costi di manutenzione e accumulare l'energia non consumata

Rinnovabili. L'economia di carta le frena, quella reale le premia: è chiaro il nesso?

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

In un mondo complesso non servono oracoli

 

L. A.

Fonte: greenreport

Enel perde una stelletta dal medagliere della finanza. L'agenzia di rating Moody's ha infatti recentemente declassato il colosso italiano dell'energia, decretando un out look negativo per il lungo termine. Come mai? Moody's spiega che la decisione deriva dalle «sfide macroeconomiche, politiche e regolatorie che le utilities affrontano in Italia e Spagna, anche alla luce del rating assegnato al debito sovrano spagnolo  e italiano». La seconda parte della motivazione è però più interessante, quando si evidenzia come questa rifletta «la diminuzione dei margini nel settore della generazione di energia elettrica, verificatasi principalmente in Italia, nonché le modifiche al quadro regolatorio e fiscale del settore elettrico annunciate in Spagna».

Un trend di respiro comunque più ampio, che travalica i confini dei due stati mediterranei; come sottolinea Elena Comelli sul Corriere della Sera, «Ubs ha declassato la tedesca Rwe e la francese Edf con la stessa motivazione», ossia la ribalta delle rinnovabili e della loro offerta di energia elettrica, che comprime i margini di profitto del settore, prima dominato dai soli player delle energie fossili. 

Leggi tutto: Rinnovabili. L'economia di carta le frena, quella reale le premia: è chiaro il nesso?

BIOCARBURANTI ED EURO-CONFUSIONE

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

di Marcello Basili, Maurizio Franzini

09.11.2012

Fonte: nelmerito.com 

Per favorire una  riconversione “verde” delle tecnologie di produzione  occorrono politiche chiare, efficaci e coerenti.  Sfortunatamente le direttive europee in una materia cruciale quale l’incentivazione di fonti energetiche rinnovabili alternative al petrolio, e in particolare dei biocarburanti,  non sembrano godere  di queste proprietà.

Leggi tutto: BIOCARBURANTI ED EURO-CONFUSIONE

A volte è la forma a fare la differenza. Fotovoltaico: con i pannelli conici si ottiene 20 volte più energia e si evita il surriscaldamento

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Pannelli fotovoltaici di forma conica, in grado di produrre 20 volte più energia di quelli tradizionali. È questa l’ultima innovazione, denominata Spin, di V3Solar, che è riuscita a migliorare la resa delle celle solari sfruttando non solo la forma inconsueta, ma anche componenti elettroniche innovative e la rotazione del pannello.
Ciascun modulo, in particolare, è costituito da due diversi strati conici, uno costituito dalla superficie fotovoltaica vera e propria e uno formato da un concentratore trasparente esterno che comprende lenti tubolari e anelli di collegamento. Questo accorgimento, secondo i produttori, sarebbe in grado di migliorare notevolmente la resa energetica delle celle solari.
Il cono interno dei pannelli, inoltre, è in grado di ruotare per evitare problemi legati al riscaldamento eccessivo, che rappresenta uno degli inconvenienti più frequenti per i tradizionali sistemi statici, che finisce inevitabilmente con il comprometterne l’efficienza.

Leggi tutto: A volte è la forma a fare la differenza. Fotovoltaico: con i pannelli conici si ottiene 20 volte più energia e si evita il surriscaldamento

Pannelli fotovoltaici prodotti in proprio con una stampante portatile, adatti per alimentare piccoli elettrodomestici e cellulari

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Shawn Frayne e Alex Hornstein sono due giovani inventori col pallino del fotovoltaico. Grazie a Kickstarter, la nota piattaforma di crowd funding online, sono riusciti a ottenere i soldi necessari a produrre la loro ultima invenzione: la stampante portatile di pannelli fotovoltaici.
I due ragazzi sono partiti da un presupposto: nel mondo ci sono moltissime fabbriche di pannelli solari, ma sono specializzate nel fotovoltaico di grandi dimensioni. Come i pannelli solari per i tetti delle case che hanno potenze nell’ordine dei kW. C’è un mondo di piccoli elettrodomestici a pila, però, che resta escluso dalla rivoluzione solare.

Leggi tutto: Pannelli fotovoltaici prodotti in proprio con una stampante portatile, adatti per alimentare piccoli elettrodomestici e cellulari

Siemens Italia ha inaugurato il tetto pv di Eboli

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Inaugurato il 13 ottobre a Eboli (SA) l’impianto fotovoltaico a tetto con capacità di 1 MW realizzato da Siemens Italia e commissionato dalla società GVM S.p.A.

L’impianto, commissionato dalla società GVM S.p.A., e realizzato a tetto sul centro logistico, ha la capacità di 1 megawatt (MWp).

Leggi tutto: Siemens Italia ha inaugurato il tetto pv di Eboli

Strategia energetica nazionale, ecco il testo. Al via la consultazione pubblica

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Passera e Monti hanno presentato l'attesissima Strategia energetica nazionale, che arriva a oltre 20 anni dal precedente Piano energetico. Riduzione delle emissioni, sviluppo delle rinnovabili e dell'efficienza, ma anche aumento delle estrazioni di gas e petrolio sono i principali punti del documento, che per un mese sarà aperto alla consultazione pubblica

di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  Fonte: ecodallecittà

A oltre vent’anni dall’ultimo Piano energetico nazionale, e dopo settimane di anticipazioni e rumors che avevano reso ancora più febbrile l'attesa degli addetti ai lavori, il governo ha varato la nuova Strategia energetica nazionale (Sen), avviando una consultazione pubblica per permettere a cittadini, associazioni e imprese di dire la propria. Lo ha comunicato, al termine del Consiglio dei ministri, il premier Mario Monti in persona (vedi video della conferenza stampa), sottolineando che «è la prima volta da 15 anni che l'Italia cerca una strategia complessiva». Ad illustrare i contenuti del provvedimento (vedi allegato) è stato il ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera. Obiettivo prioritario della Strategia è quello di «far sì che l’energia non rappresenti più per il nostro Paese un fattore strutturale di svantaggio competitivo e di appesantimento del bilancio familiare», ma Passera ha rimarcato anche gli intenti ambientali del provvedimento, che individua nel 2020 l'orizzonte temporale di riferimento. 

Leggi tutto: Strategia energetica nazionale, ecco il testo. Al via la consultazione pubblica

Arriva dal CNR il fotovoltaico low cost

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Il processo di produzione di celle solari semplificato, messo a punto dai ricercatori dell’Imem-Cnr, consente di abbattere i costi e fa sperare nell’avvio di una produzione su scala industriale

(Rinnovabili.it) – Un materiale policristallino che funziona a bassa temperatura e potrebbe essere impiegato per la produzione low cost di celle solari a film sottile. La scoperta arriva dall’Istituto dei materiali per l’elettronica e il magnetismo del Consiglio nazionale delle Ricerche (Imem-Cnr) che avrebbe messo a punto un processo di produzione di moduli fotovoltaici innovativi a base di film sottili di diseleniuro di rame, indio e gallio assolutamente competitivo in termini di costi ed efficienza. Il team di ricercatori, infatti, sarebbe riuscito a depositare film sottili di questo materiale policristallino, noto come Cigs (Cu, In, Ga, Se2), in un unico passaggio produttivo e a temperature di circa 270°C, nettamente inferiori a quelle attualmente conseguite da altri centri di ricerca mondiali (circa 400°C). 

Leggi tutto: Arriva dal CNR il fotovoltaico low cost

Energia: il WWF presenta la sua roadmap al 2050 per ridurre consumi ed emissioni

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

L'associazione ambientalista ha presentato al ministro Clini un dossier realizzato dalla società di consulenza REF –E. Il documento contiene tutte le proposte del WWF in materia energetica di qui al 2050, dalla riduzione dei consumi allo sviluppo delle fonti rinnovabili


Una proposta di restyling dei mercati energetici italiani che punti al taglio delle emissioni e alla tutela del clima, ma anche alla crescita economica e alla difesa dei posti di lavoro. È il contenuto, in linea con la Roadmap energetica dell'Ue al 2050, del dossier “Obiettivo 2050 - Per una roadmap energetica al 2050: rinnovabili, efficienza, decarbonizzazione”, realizzato dalla società di consulenza REF –E, (Economics Engineering Energy Environment) su mandato del WWF e presentato al ministro dell'Ambiente Corrado Clini dalla stessa associazione ambientalista (vedi allegato).

Per prima cosa, l'associazione propone di puntare sull’efficienza energetica, diminuendo i consumi del 40% al 2050 (rispetto ai livelli del 2010), introducendo un obiettivo vincolante di riduzione in termini assoluti. La strategia del WWF prevede anche di aumentare fortemente il peso dell'elettrico nel comparto industria e trasporti e di raggiungere il 100% di fonti rinnovabili nel settore della produzione di energia elettrica. Tra gli strumenti concreti proposti dal Panda, una fiscalità “taglia-emissioni” che regoli, ad esempio, l’Imu sulla base della classe energetica della casa, il bollo dell’auto sulle emissioni inquinanti anziché sui kW del veicolo e che sostituisca l’Iva sui prodotti con l’Imposta di carbonio emesso (Ice), ovvero la tassa sulle emissioni di CO2 nelle varie fasi del processo produttivo.

Leggi tutto: Energia: il WWF presenta la sua roadmap al 2050 per ridurre consumi ed emissioni

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"