Dagli scarti dei fagioli l’eco-packaging italiano

Categoria principale: Temi Categoria: Fonti energetiche

Nasce da un’idea di Pedon la prima carta per packaging alimentare derivata dagli scarti della lavorazione dei fagioli 

Dagli scarti dei fagioli l’eco-packaging italiano

Non saranno i fagioli magici della popolare fiaba inglese, ma i legumi impiegati da Save the Waste hanno portato a risultati pur sempre interessanti. Il progetto in questione, nato dalla azienda di distribuzione all’ingrosso di prodotti alimentari Pedon, si occupa di riutilizzare gli scarti vegetali della lavorazione dei fagioli per dar vita una carta da eco-packaging, sostenibile, riciclabile e certificata. “Il processo – spiega la società – inizia con la selezione delle sementi garantite NO OGM coltivate da migliaia di famiglie di agricoltori all’interno di programmi per lo sviluppo economico e agricolo, come l’accordo di coltivazione siglato nel 2013 da ACOS Ethiopia PLC, società del Gruppo Pedon, con due Unions, le cooperative agricole che lavorano nello stato di Oromia della Repubblica Federale di Etiopia”.

Nasce da un’idea di Pedon la prima carta per packaging alimentare derivata dagli scarti della lavorazione dei fagioliUna volta lavorati i legumi, gli scarti vengono recuperati e trasformati in quella che è stata chiamata carta CRUSH Fagiolo, grazie alla collaborazione con il gruppo Favini; quest’ultimo ha un’ampia esperienza nella creazione di carte ecologiche, prodotti ottenuti a partire da scarti agro-industriali che vengono purificati, micronizzati e miscelati con cellulosa vergine e fibre riciclate, utilizzando elettricità idroelettrica autoprodotta. Soluzione cartotecnica, un astuccio eco-sostenibile presentato oggi a EXPO Milano 2015, in occasione del Convegno “Facciamo luce sul ruolo del packaging nella lotta agli sprechi alimentari”. 

Il packaging così ottenuto si contraddistingue anche per l’impiego di inchiostri ecologici e per una finestra trasparente in PLA ottenuta sempre da scarti vegetali. E anche in questo caso, l’energia utilizzata lungo l’intero processo, dalla produzione della carta al confezionamento, proviene esclusivamente da fonte rinnovabile. Il nuovo packaging vestirà già da quest’anno la Lenticchia Pedina, la lenticchia etica di Pedon, che da oltre dieci anni sostiene campagne umanitarie in difesa dei diritti e della salute dei bambini, destinando quindici centesimi per ogni confezione venduta al progetto Every One, la campagna globale lanciata nel 2009 da Save The Children per combattere la mortalità infantile e garantire salute e assistenza a mamme e bambini in trentotto Paesi del mondo.

 Fonte: rinnovabili

 

Visite: 533

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"