Ambiente ed Ecologia

STOP al Glifosato! Firma anche tu!

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Mercoledì 8 febbraio un gruppo di attivisti si è dato appuntamento al Colosseo per il lancio della campagna europea contro il glifosato, un pesticida dannoso per per l’ambiente e probabile cancerogeno per l’uomo.

Dall’8 febbraio parte infatti in tutta Europa la raccolta firme per chiedere alla Commissione Europea il divieto totale dell’uso del glifosato, e analoghe iniziative si sono tenute a Berlino, Madrid, Bruxelles, Parigi….

Il glifosato è l’erbicida più largamente usato al mondo, contro il quale si è già sollevata una diffusa opposizione sociale, alla quale l’UE deve dare ascolto. Diversi sono infatti gli studi che ne dimostrano i rischi per l’ambiente e per la salute umana, al punto da essere stato classificato dalla IARC (International Agency for Research on Cancer) come potenziale cancerogeno per l’uomo. Sebbene in alcuni Paesi, tra cui l’Italia, ne sia stato vietato l’uso nelle aree urbane, rimane ampiamente utilizzato in agricoltura, con conseguenti residui nel nostro cibo e nelle falde acquifere.

Leggi tutto: STOP al Glifosato! Firma anche tu!

SAN VALENTINO 2017: 10 MODI PER DICHIARARE IL VOSTRO AMORE "A COSTO ZERO"

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

san valentino regali cena

San Valentino si avvicina. Con il tempo questa giornata si è trasformata in una mera occasione commerciale. Non siete obbligati ad acquistare rose un po'anonime o regali costosi per dichiarare il vostro amore.

Potreste considerare San Valentino semplicemente come una giornata in cui dedicare davvero la vostra attenzione alla persona a cui volete bene. Esistono diversi modi per stupire che amate, tra gesti romantici e regali non solo materiali. Se volete festeggiare San Valentino senza spendere una fortuna, scegliete le alternative che preferite.

Leggi tutto: SAN VALENTINO 2017: 10 MODI PER DICHIARARE IL VOSTRO AMORE "A COSTO ZERO"

SAN VALENTINO: 10 MODI PER DICHIARARE IL VOSTRO AMORE "A COSTO ZERO"

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

san valentino regali cena

San Valentino si avvicina. Con il tempo questa giornata si è trasformata in una mera occasione commerciale. Non siete obbligati ad acquistare rose un po'anonime o regali costosi per dichiarare il vostro amore.

Potreste considerare San Valentino semplicemente come una giornata in cui dedicare davvero la vostra attenzione alla persona a cui volete bene. Esistono diversi modi per stupire che amate, tra gesti romantici e regali non solo materiali. Se volete festeggiare San Valentino senza spendere una fortuna, scegliete le alternative che preferite.

Leggi tutto: SAN VALENTINO: 10 MODI PER DICHIARARE IL VOSTRO AMORE "A COSTO ZERO"

Ambiente: il bilancio 2016 del Wwf

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Donatella Bianchi: «Nel 2016 per l'ambiente più ombre che luci»

wwf-2016

Secondo il Wwf Italia, «Quello che si avvia a conclusione è stato un anno con più ombre che luci per l’ambiente. Un anno in cui è entrato in vigore l’importante Accordo di Parigi per la lotta ai cambiamenti climatici, l’anno delle buone notizie per alcune specie simbolo come tigri e panda, ma che nel nostro Paese continua a segnare un pesante segno meno sia nelle politiche di difesa della biodiversità che rispetto alla strategia di decarbonizzazione».

Leggi tutto: Ambiente: il bilancio 2016 del Wwf

Presentato l'Annuario dei dati Ambientali 2016

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

L'Annuario dei dati ambientali, giunto alla quattordicesima edizione, offre un quadro chiaro sullo stato di salute del sistema delle componenti ambientali e delle complesse interrelazioni che lo caratterizzano, fornendo a decisori politici, pubblici amministratori, tecnici e cittadini informazioni puntuali, oggettive e rigorose a livello scientifico.

AAA

Leggi tutto: Presentato l'Annuario dei dati Ambientali 2016

Riscaldamento e termosifoni, la guida ENEA per aumentare l'efficienza e risparmiare in bolletta

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

In occasione dell’accensione dei termosifoni che scatta dal 15 ottobre nei 4.300 comuni della zona climatica “E”, l’ENEA ha messo online alcune semplici regole per la corretta manutenzione della caldaia, per la contabilizzazione del calore e per risparmiare sulla bolletta ed evitare sprechi di energia o multe

Immagine: Riscaldamento e termosifoni, la guida ENEA per aumentare l'efficienza e risparmiare in bolletta

La regola numero uno riguarda la sicurezza, ovvero la corretta manutenzione degli impianti,fondamentale per consumare e inquinare meno eper evitare sanzioni. Infatti, un impianto ben regolato e ben manutenuto consuma e inquina meno e chi non effettua la manutenzione prevista dal DPR 74/2013, rischia una multa non inferiore a 500 euro. Utili indicazioni sono disponibili nella Guida per l’esercizio, controllo e manutenzione degli impianti termici, realizzata dall’ENEA nell’ambito delle attività di informazione e formazione del Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con Unione Nazionale Consumatori, Adiconsum, Assoclima, Assotermica, Confartigianato, Federconsumatori e il mensile il TEST.

Leggi tutto: Riscaldamento e termosifoni, la guida ENEA per aumentare l'efficienza e risparmiare in bolletta

Risparmio energetico, frigo acceso e tv in standby ad agosto costano 15 euro in bolletta

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Il divoratore di energia è il frigorifero con i suoi 480 Wh (wattora) al giorno, seguito da stereo (197 Wh), computer e stampante (175 Wh), ma anche router per connettersi a internet (108 Wh)

selectra-standby-infografica.jpg

Se lascerete la lucina rossa, il cosiddetto stand by, di tv, stereo o radiosveglia andando in vacanza spederete 15 euro in più in bolletta solo per il mese di agosto, una somma che in un anno sale a 72 euro. Quella spina di elettrodomestici e apparecchi elettronici che resta attaccata alla presa consuma energia e costa, è cosa nota, ma per disattenzione o per pigrizia sono in tanti a non staccarla.
A ricordare che la modalità 'stand by' (cioè pronto all'uso) pesa sul portafogli e non fa bene all'ambiente, per l'anidride carbonica che produce, sono gli esperti di Selectra, gestori del sito web Luce-Gas.it che hanno rilevato, con il misuratore di corrente, i consumi in standby di diversi apparecchi elettrici tra i più diffusi nelle case degli italiani (per alcune misurazioni sono stati utilizzati dati del gruppo di ricerca eErg del Politecnico di Milano). 

Il divoratore di energia è il frigorifero con i suoi 480 Wh (wattora) al giorno, seguito da stereo (197 Wh), computer e stampante (175 Wh), router per connettersi a internet (108 Wh), tv e Dvd (94 Wh). L'analisi ha preso in considerazione i vari elettrodomestici e dispositivi elettrici ed elettronici nelle stanze di un appartamento e stimato in agosto, considerando la casa vuota, un consumo di 46,3 Kwh. 

Leggi tutto: Risparmio energetico, frigo acceso e tv in standby ad agosto costano 15 euro in bolletta

Comunicato Stampa della coalizione italiana #StopGlifosato

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

COMUNICATO STAMPA

#StopGlifosato

Le 38 associazioni su assoluzione parziale glifosato da parte di OMS/FAO: “Un disastro istituzionale. Necessaria una ricerca indipendente. Non ripetiamo gli errori del passato.

Oggi e domani si decide a Bruxelles la sorte del Glifosato e in un quadro d’incertezza si ribadisce l’esigenza di una forte cautela sull’uso del diserbante, va autorizzato solo se viene accertata la non pericolosità

Leggi tutto: Comunicato Stampa della coalizione italiana #StopGlifosato

Pesticidi: un cocktail di veleni nelle acque italiane

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Pubblicato il rapporto ISPRA 2016

Le acque italiane sono contaminate oltre i limiti da una quantità crescente di pesticidi a base di sostanze pericolose come il glifosato

 

Pesticidi un cocktail di veleni nelle acque italiane 5

pesticidi nelle acque continuano a crescere e molte sostanze superano i limiti di legge. Circa 130 mila tonnellate di prodotti fitosanitari vengono utilizzate ogni anno in Italia, senza contare i biocidi. Tra queste sostanze anche il glifosatoprobabile cancerogeno secondo l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), cui l’Unione europea pensa invece di estendere l’autorizzazione per altri 10 anni.

La fotografia inquietante è scattata dall’ISPRA, nel suo rapporto 2016 sui pesticidi nelle acque. Le quantità, tuttavia, sono ampiamente sottostimate. Lo ammettono gli esperti stessi, dal momento che molti dati non sono stati raccolti dal alcune Regioni italiane.

«Il rapporto viene costruito sulla base dei dati forniti dalle Regioni e dalle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente – spiega l’ISPRA in una nota –  ma la copertura del territorio non è completa né omogenea soprattutto per quanto riguarda le regioni centro-meridionali: non si dispone di informazioni relative a Molise e Calabria e  mancano i dati relativi a cinque Regioni per quanto riguarda le acque sotterranee».

Leggi tutto: Pesticidi: un cocktail di veleni nelle acque italiane

Stop alla vivisezione, pronta una nuova mobilitazione

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

La risposta della UE all'iniziativa dei cittadini europei “Stopvivisection” parla di una piena condivisione in merito all'abolizione graduale della vivisezione in Europa ma non ritiene possibile vietarla totalmente in questo momento. La direttiva di cui Stopvivisection chiedeva l'abrogazione è quella, secondo la risposta dell'UE, che garantirebbe anche la tutela degli animali stessi utilizzati nella ricerca.

di Marìca Spagnesi - 9 Maggio 2016 

Per capire a che punto siamo con l'iniziativa e quali sono i prossimi passi abbiamo parlato con Fabrizia Pratesi, del Comitato Scientifico di EQUIVITA.

Leggi tutto: Stop alla vivisezione, pronta una nuova mobilitazione

Prima di salutarti, abbi pazienza, devo dirti una cosa

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Ciao essere umano, 
mi chiamo 10291030/c – animale da laboratorio – anche se in verità dovrei essere un animale di compagnia.

Non ci conosciamo e non ci conosceremo mai, ma se non ti dispiace vorrei che tu leggessi la mia storia.

Degli “esseri umani” - così da voi definiti – mi hanno separato dalla mia madre naturale – dopo 20 giorni dalla mia nascita – per poi rinchiudermi all’interno di un tunnel – chiamato anche – “il tunnel della disperazione ” è un cilindro molto alto, buio e interamente di metallo. Non ti nascondo che al suo interno faceva veramente molto freddo.

Insomma, sono stata lasciata sola per circa “45 giorni”, sono stata tirata fuori quando ormai le mie giovani zampe erano letteralmente atrofizzate.

Leggi tutto: Prima di salutarti, abbi pazienza, devo dirti una cosa

Agricoltura campana: un presidio per avvicinare lo Stato al territorio

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

di Antonio Di Niola, Francesco Pastore  -  10 febbraio 2016


Da qualche anno, l’Unione Europea ha introdotto un’importante e complessa direttiva (Reg. 1107/2009) a tutela dei consumatori che impone, fra l’altro, una serie di limitazioni della libertà degli agricoltori nell’uso di fitofarmaci per il trattamento della frutta. I fitofarmaci possono essere veleni per i consumatori se presenti al di sopra di una certa quantità, ma sono importanti per due motivi fondamentali: primo, per combattere gli insetti e i parassiti che possono distruggere quote importanti di raccolto; e, secondo, per una più facile conservazione del prodotto e la sua immissione sul mercato fuori stagione.
L’utilità dei fitofarmaci contro gli insetti non richiede spiegazioni. Meno immediata è, invece, l’utilità dei fitofarmaci in funzione di calmiere dei prezzi di mercato. La immissione sul mercato della frutta stoccata nei frigoriferi nel momento in cui l’offerta langue, serve a mantenere i prezzi più stabili a vantaggio dei produttori, ma anche dei consumatori: quando c’è il raccolto, i prezzi scenderebbero quasi a zero se i produttori non potessero sottrarre al mercato la quantità in eccesso rispetto alla domanda, quantità che serve poi per ridurre i prezzi fuori stagione, quando il prodotto scarseggia, ma il consumatore continua a richiederlo.

Leggi tutto: Agricoltura campana: un presidio per avvicinare lo Stato al territorio

POTARE GLI ALBERI

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

potature l

Gli alberi hanno un loro modo di equilibrarsi e spesso non c’è bisogno di potature.I nuovi rami sono più deboli di quelli originari e costringono a sempre nuovi interventi. I tagli vanno fatti quando sono davvero necessari e valutati di caso in caso a seconda del tipo di albero, della situazione, della stagione, del tempo. Sono esseri viventi sensibili, non oggetti. Il fatto che il loro legno sia usato come materiale, ha purtroppo distorto la mentalità, finendo col far considerare loro stessi alla stregua di cose inanimate. Invece percepiscono sensazioni, soffrono, si ammalano. Sono creature formate 345 milioni di anni fa e per questo sono molto diversi da noi che, volendo largheggiare, abbiamo solo 4 milioni di anni.

Leggi tutto: POTARE GLI ALBERI

Aria indoor, nuove schede informative agenti inquinanti

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Il Ministero della Salute, Direzione generale della prevenzione sanitaria e Direzione generale della comunicazione e dei rapporti europei e internazionali, ha reso disponibili nuove schede informative dedicate agli agenti inquinanti l’aria indoor.

La qualità dell’aria indoor (Indoor Air Quality-IAQ) definisce l’aria interna che si respira negli ambienti confinati: abitazioni, uffici, strutture comunitarie, ambienti destinati ad attività ricreative e sociali, mezzi di trasporto.

Negli ultimi decenni si sono verificati profondi mutamenti nella qualità dell'aria interna, con progressivo aumento delle fonti e delle concentrazioni degli inquinanti. In presenza di fonti interne di inquinamento e scarsa ventilazione degli ambienti, i livelli degli inquinati (chimici, fisici e biologici) nell’aria indoor possono essere di gran lunga superiori rispetto a quelli rilevati all’esterno. Il rischio espositivo interessa una parte estesa della popolazione e risulta di particolare gravità per alcuni gruppi più vulnerabili, quali i bambini, le donne in gravidanza, gli anziani, i malati cronici ed i poveri.

Leggi tutto: Aria indoor, nuove schede informative agenti inquinanti

“La Semiotica degli incendi”: manuale dei Vigili del Fuoco con soluzioni pratiche per studiare gli incendi e individuarne le cause

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

L’investigazione sulle cause d’incendio/esplosione è un’attività che richiede particolari conoscenze multidisciplinari, quali quelle relative al “fenomeno incendio” o quelle sul comportamento al fuoco dei materiali e delle strutture.

L’investigazione antincendio è, inoltre, resa complessa non solo dalla natura distruttiva dell’evento su cui si indaga, che vede gli investigatori operare su scenari caratterizzati da livelli di danneggiamento delle strutture e dei materiali tali da non consentire una ricostruzione dello stato dei luoghi, ma anche della carenza di strumenti uniformi per la ricerca delle cause di incendi e di esplosione.

In considerazione delle numerose richieste ricevute da parte delle strutture territoriali del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e con le finalità di fornire un ausilio al personale chiamato a svolgere l’attività investigativa, si è ritenuto di approfondire le problematiche della ricerca delle cause di incendio e di esplosione predisponendo e pubblicando alcuni documenti per l’investigazione di specifici scenari incidentali (incendio di impianti fotovoltaici, incendi di impianti di riscaldamento, ecc.).

Leggi tutto: “La Semiotica degli incendi”: manuale dei Vigili del Fuoco con soluzioni pratiche per studiare gli incendi e individuarne le cause

Climatizzazione degli ambienti: guida Enea per il risparmio energetico

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Enea pubblica una guida con l’obiettivo di fornire utili indicazioni sul corretto esercizio, il controllo e la manutenzione degli impianti di riscaldamento e raffrescamento nella logica del risparmio energetico.

Una corretta regolazione e una puntuale manutenzione degli impianti termici consentono di ridurre sensibilmente i consumi di energia e di ottenere quindi un reale risparmio economico e una minore quantità di gas emessa nell’atmosfera, con conseguente incremento della sicurezza per gli utenti e tutela della salute.

Il documento, rivolto sia ai cittadini che agli addetti ai lavori, fornisce chiarimenti su come effettuare la manutenzione e i controlli di sicurezza e su come adempiere ai più recenti obblighi di legge, ossia:

  • il d.p.r. 74/2013, che definisce i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua per usi igienici e sanitari
  • il d.m. 10 febbraio 2014, che introduce e definisce il nuovo modello di libretto di impianto per la climatizzazione degli ambienti e il rapporto di controllo di efficienza energetica

Leggi tutto: Climatizzazione degli ambienti: guida Enea per il risparmio energetico

Rumore. disponibile il calcolatore on line per la valutazione dell'efficienza dei dpi uditivi

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

paf rumore dpi

Pubblicata sul Portale Agenti Fisici (PAF) la procedura per effettuare il calcolo on line dell’efficienza dei dispositivi auricolari di protezione di largo impiego:

•    Cuffie
•    Inserti espandibili 
•    Inserti Preformati.

Il PAF è realizzato dal Laboratorio Agenti Fisici del Dipartimento di Prevenzione dell'USL 7 Siena e sviluppato con la collaborazione dell’INAIL e dell’USL di Modena.

La procedura consente la valutazione dell’efficienza dei protettori auricolari, sulla base delle indicazioni operative fornite dal Coordinamento Regioni - INAIL e dalle norme UNI.

La procedura consente di scegliere il protettore da un data base di DPI-u oppure inserire i valori di attenuazione del DPI-u manualmente, qualora il dispositivo non sia presente in banca dati.

Leggi tutto: Rumore. disponibile il calcolatore on line per la valutazione dell'efficienza dei dpi uditivi

"Quale futuro per l'Ambiente?" Nuovo Dossier dell'UNI

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

copertina ott2015

Le tematiche ambientali sono sempre più frequentemente poste dal legislatore europeo all'attenzione dell'industria e dei consumatori e il concetto di sostenibilità ambientale è ormai largamente diffuso in tutti i settori merceologici e dei servizi. Nell’interesse dello sviluppo sostenibile, si incoraggia infatti la progressiva diminuzione dell’impatto ambientale complessivo di prodotti e servizi connessi con l'impiego delle fonti energetiche tradizionali e con la produzione di rifiuti.
Ad oggi ci troviamo a metà strada tra le prime politiche ambientali, che risalgono ai primi anni settanta, e l'obiettivo per il 2050 (Vision 2050) di "vivere bene nel rispetto dei limiti ecologici del nostro pianeta".

Leggi tutto: "Quale futuro per l'Ambiente?" Nuovo Dossier dell'UNI

Rischio rumore, nuovo volume INAIL sulla sua valutazione

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

rumore

Pubblicato da Inail, Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti ed Insediamenti Antropici (DIT), unvolume che raccoglie elementi essenziali inerenti la valutazione e la gestione dei rischi dovuti all’esposizione all’agente fisico rumore.

Leggi tutto: Rischio rumore, nuovo volume INAIL sulla sua valutazione

Muoversi in città. Esperienze e idee per la mobilità nuova in Italia

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

"Avoid, Shift, Improve: evitare le emissioni risparmiando traffico, orientare la mobilità verso modi di trasporto a minori emissioni, migliorare tecnologicamente i veicoli, riducendo i consumi o usando combustibili non fossili" (Maria Rosa Vittadini – docente IUAV Sviluppo Sostenibile Urbano).

Queste, le tre parole che indicano il senso di ciascuna strategia per ridurre le emissioni nei trasporti.
Questi, i tre temi da cui prende spunto il libro "Muoversi in città" per guidarci sul sentiero evolutivo dei trasporti urbani nel nostro paese.

Leggi tutto: Muoversi in città. Esperienze e idee per la mobilità nuova in Italia

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"