Ambiente ed Ecologia

Combatti la fame: proteggi le foreste

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Secondo le Nazioni Unite, la popolazione mondiale passerà da 7 miliardi a oltre 9 miliardi entro il 2050. Fino ad oggi la produzione alimentare è stata assicurata, soprattutto ai tropici, espandendo le aree coltivate, a spese di habitat naturali, come le foreste. Ma un ulteriore aumento della deforestazione rischia oggi di ottenere l'effetto opposto: generare fame e minacce alla salute. Gli scienziati riunitisi a Roma per la Conferenza internazionale sulle foreste per la sicurezza alimentare e la nutrizione organizzato dalla FAO, avvertono che una ulteriore deforestazione non farà che peggiorare il problema, impattando pesantemente sulle popolazioni la cui sopravvivenza è basata sulle foreste. E non si tratta di poche decine di migliaia, ma di ben un miliardo di persone.

Come il clima sta cambiando le città italiane

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Piogge intense e ondate di calore, emergenza e sfida per riqualificare mettendo in sicurezza il territorio. Negli ultimi 30 anni un incremento delle temperature medie in tutte le grandi città italiane. La prima conferenza internazionale sul tema dell'adattamento climatico in ambito urbano promossa da Legambiente e Università Iuav di Venezia.

Fonte | kyotoclub

Leggi tutto: Come il clima sta cambiando le città italiane

BONIFICHE SUBITO

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

L' INQUINAMENTO E' DAPPERTUTTO

VOGLIAMO BONIFICHE SUBITO

VOGLIAMO IL RISPETTO DELL'AMBIENTE E DELLA NATURA

ANCHE A PONTECAGNANO FAIANO

 

Leggi tutto: BONIFICHE SUBITO

Global Forest Watch: una “nuvola” di dati per proteggere le foreste

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Sarà la “nuvola” a salvare le foreste del pianeta? Pare di sì, o almeno sarà di grande aiuto. L’ultima frontiera nella lotta alla deforestazione passa infatti per le nuove tecnologie di raccolta ed elaborazione dei dati – il cloud computing –  che, unite a sistemi satellitari all’avanguardia, saranno in grado di fornire un monitoraggio costante e quasi in tempo reale sullo stato di tutte le foreste della Terra.
Il Global Forest Watch,  messo a punto dal World Resources Institute e presentato in anteprima a Istanbul durante l’ultimo Forum delle Nazioni Unite, sarà in sostanza una piattaforma interattiva, che combinerà dati satellitari, informazioni ufficiali dei vari enti e organi forestali e indicazioni inviate dagli stessi utenti, per offrire un quadro sempre aggiornato sulla perdita di aree forestali, consultabile da chiunque e in qualunque momento.

La trasparenza e soprattutto la tempestività che si vogliono ottenere sono cruciali: “Oggi è possibile tracciare quotidianamente le informazioni finanziarie di un’azienda, ma i dati sulle foreste sono spesso indietro di anni – scrive il World Resources Institute – Nel tempo che occorre perché le immagini di un satellite siano rese disponibili, analizzate e diffuse, nuove aree verdi saranno già state distrutte. I taglialegna abusivi avranno cambiato zona, il bestiame starà già pascolando in mezzo ai tronchi tagliati e nuove coltivazioni di palma da olio saranno già state impiantate. Noi semplicemente lo avremo scoperto troppo tardi”. 

Leggi tutto: Global Forest Watch: una “nuvola” di dati per proteggere le foreste

“Le politiche ambientali fanno bene anche all’economia”. Intervista a Cristiana Fragola

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Cristiana Fragola è il direttore generale per l’Europa di C-40 Cities, la rete delle grandi città del mondo attive per la riduzione dei gas serra. All’organizzazione fanno capo sette iniziative tematiche, a loro volta articolate in reti di collaborazione, attraverso le quali le città condividono le buone pratiche. Anche nei Paesi in via di sviluppo, racconta, la sensibilità verso questi temi è in crescita:  “Si sta vedendo che l’attuazione di politiche di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica aiuta anche lo sviluppo economico”. E se Stoccolma sta riqualificando l’area del porto attraverso la costruzione di edifici in grado di influire positivamente sull’ambiente, ad Amsterdam, Barcellona e New York si punta sugli open data per coinvolgere i cittadini nelle politiche urbane. 

Leggi tutto: “Le politiche ambientali fanno bene anche all’economia”. Intervista a Cristiana Fragola

Slow Food Day 2013: “riduciamo gli sprechi alimentari”

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

“In tempi di grave crisi come quelli che stiamo vivendo, che impongono cambiamenti sostanziali a tutti i livelli, combattere gli sprechi diventa un imperativo”. Slow Food dedica alla lotta contro gli sprechi alimentari lo Slow Food Day 2013, in programma il 25 maggio in circa 300 piazze italiane. Molti i consigli e le buone pratiche proposte dall’associazione.

di Slow Food - 13 Maggio 2013

cibo spazzatura

A livello europeo gli sprechi alimentari domestici corrispondono al 42% del totale e ammontano a circa 76 kg pro-capite

Cambiamenti climatici, liberismo e teorie del complottoo

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Negazione del cambiamento climatico, liberismo economico estremo e teorie della cospirazione. Un nuovo studio suggerisce che questi sistemi di credenze, piuttosto diversi fra loro, in realtà formino un continuum. Secondo una recente ricerca, i sostenitori delle prime due tesi manifestano anche una tendenza più marcata  al complottismo

di Ashutosh Jogalekar


Cambiamenti climatici, liberismo e teorie del complotto

© Monty Rakusen/cultura/Corbis 

Leggi tutto: Cambiamenti climatici, liberismo e teorie del complottoo

I quattrocento colpi della CO2

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Tommaso Perrone

Per la prima volta nella storia dell’uomo, la concentrazione di gas serra in atmosfera sta per superare le 400 parti per milione (ppm) in gran parte dell’emisfero settentrionale. Un livello così alto non si vedeva da oltre 2,5 milioni di anni secondo i ricercatori dello Scripps Institution of Oceanography di San Diego.

Nuova Sars e aviaria: come nascono le pandemie che arrivano dall’Asia

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Quali sono le dinamiche dei virus e in quali direzioni si muovono i ricercatori per scongiurare una pandemia globale? Dagli Stati Uniti un articolo che invita a mantenere alto il livello di guardia

The Next Pandemic: Not if, but When. La prossima pandemia: non se, ma quando. Il titolo icastico, sintetico ed estremamente dirompente è del New York Times, la firma di David Quammen del National Geographic.

L’articolo di Quammen prende spunto dalle relazioni provenienti dalla Cina e dal Medio Oriente su nuovi focolai di influenza aviaria (H7N9) e Sars per spiegare come le pandemie nascano nel più completo silenzio mediatico, coperte dal rumore di fondo della sovrainformazione. 

Leggi tutto: Nuova Sars e aviaria: come nascono le pandemie che arrivano dall’Asia

CICLAMINA 2013

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

 

Leggi tutto: CICLAMINA 2013

Ecosistema Urbano, 20 anni d’analisi delle eco-performance

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Dal 1994 al 2011 si sono registrati piccoli passi avanti e vere e proprie marce indietro come il progressivo abbandono del trasporto pubblico. Le città fanno fatica a trasformarsi in centri urbani ecosostenibili

Ecosistema Urbano: da Legambiente le eco-performance dei capoluoghi

(Fonte: Rinnovabili.it) - Sono passati vent’anni dalla prima pubblicazione di Ecosistema Urbano, la ricerca condotta annualmente da Legambiente insieme ad Ambiente Italia con la collaborazione editoriale del Sole 24 Ore. Il documento che riporta di volta in volta la fedele lettura dei progressi e delle involuzioni dei capoluoghi di provincia italiani sul fronte della sostenibilità urbana, torna oggi in una speciale veste per celebrare queste venti candeline.

L’associazione ambientalista ha presentato oggi a Milano lo speciale dossier, dal titolo “Trasformazioni Urbane”,  analisi lucida del cambiamento italiano in questo ventennio di valutazione. E il quadro che emerge non è troppo confortante. In questi anni si sono registrati leggeri progressi nella capacità di depurare i reflui passata dal 70% medio del 1993 al il 90% del 2011, oppure nella raccolta differenziata (passata dal 4,4% medio del 1993 al 37,9% del 2011).

Non male neanche la voce consumi idrici: nei capoluoghi campioni presi in esame si registra un miglioramento positivo e costante con un  ridimensionamento in tutte le città del consumo medio per abitante al giorno di acqua potabile. 

Leggi tutto: Ecosistema Urbano, 20 anni d’analisi delle eco-performance

Disinfestazione dalle zanzare: Milano rilancia la lotta integrata con le BatBox

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

A meno di un anno dalla posa delle prime 400 Bat Box nei parchi della città, il monitoraggio ha dato un riscontro importante: il 4% di visite di pipistrelli nei rifugi posati nei parchi della città. Un risultato che solitamente nei centri urbani si raggiunge dopo due o tre anni dall’installazione. E il trend è destinato ad aumentare grazie alle nuove 100 Bat Box che oggi Coop ha donato al Comune di Milano, nell’ambito della presentazione della campagna “Un pipistrello per amico”, che si è tenuta ieri a Palazzo Marino: una collaborazione tra Comune di Milano, Coop, Scuola del Fumetto di Milano e Università di Firenze, per la diffusione dei rifugi per i pipistrelli in ambiente urbano.

Nella lotta alle zanzare i pipistrelli giocano come alleati, affiancati chiaramente alla tradizionale disinfestazione in tutta la città. È per questo che abbiamo scelto di intraprendere questa strada, per una lotta bio-integrata alle zanzare, che rispetti l’ambiente e che sia al contempo efficace per garantire un buon risultato ai cittadini”, ha dichiarato l’Assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “Un progetto sperimentale, quello delle Bat Box, che sta dando i suoi primi frutti, visto il risultato importante ottenuto in meno di un anno. Voglio ringraziare Coop per questa donazione, perché con i loro 100 rifugi renderemo sempre più capillare il servizio”. 

Leggi tutto: Disinfestazione dalle zanzare: Milano rilancia la lotta integrata con le BatBox

Le api europee battono le multinazionali, anche senza la maggioranza qualificata

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

La commissione Ue: avanti con la moratoria. Soddisfatte Unaapi, Greenpeace e Legambiente

15 stati membri a favore del bando temporaneo dei pesticidi killer di Bayer e Syngenta

Nonostante la forte opera di lobbying delle multinazionali dei pesticidi, la maggioranza dei Paesi Ue ha votato a favore della proposta della Commissione Europea per il bando temporaneo dell'Imidacloprid e del Clothianidin, prodotti dalla Bayer, e del Thiamethoxam di Syngenta,  tre pesticidi riconosciuti a livello scientifico come altamente nocivi per la salute delle api. Imidacloprid, Clothianidin e Thiamethoxam appartengono al gruppo dei neonicotinoidi, pesticidi che vengono utilizzati per la concia delle sementi. In Italia, l'utilizzo di questi tre prodotti per il trattamento dei semi è sospeso dal 2008, ma continuano a essere diffusi anche nel nostro Paese sotto forma granulare per la disinfestazione dei suoli e come spray per i trattamenti fogliari. 

Leggi tutto: Le api europee battono le multinazionali, anche senza la maggioranza qualificata

Come pulire in modo naturale argento, rame e altri metalli

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

pulire rame argento metalli - fonte foto: houstonhomebody.blogspot.com

Argento, rame, oro, come pulirli? Detergenti aggressivi, alcol ed ammoniaca non devono essere considerati come la soluzione più ovvia per la pulizia dei metalli.

Anche nel caso dei metalli è infatti possibile ricorrere ad alternative decisamente più naturali ed economiche, che permettano in ogni caso una pulizia semplice ed efficace. Scopriamo insieme alcuni rimedi della nonna e stratagemmi furbi per la pulizia di oggetti in argento, rame, oro o altri materiali metallici. 

Leggi tutto: Come pulire in modo naturale argento, rame e altri metalli

Decluttering: come liberarsi del superfluo per vivere meglio

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Decluttering. Ci troviamo di fronte ad un termine inglese che letteralmente indica l'azione di fare spazio, eliminando ciò che risulta ingombrante. Il decluttering si associa in tal senso allo "space clearing", nella definizione dell'arte di liberarsi del superfluo per vivere meglio, distaccandosi da oggetti che evocano ricordi spiacevoli e che ci legano eccessivamente al passato.

Leggi tutto: Decluttering: come liberarsi del superfluo per vivere meglio

E' nato il nuovo sito, No trivellazioni, Vigilanza ambientale e tanto altro...

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Per tenerti sempre aggiornato sulle ultime news che riguardano la natura e come il comportamento, di ognuno di noi, possa cambiare le cose abbiamo dato un nuovo volto al sito del WWF Italia.
Scopri le ultime news, l'area dedicata al nostro Programma triennale e le schede sugli animali e gli ambienti che difendiamo. Per aiutarti a far parte di questo grande progetto, abbiamo rinnovato anche la parte relativa alle donazioni per renderti pià semplici le operazioni e per darti maggiori informazioni sul progetto che vorrai sostenere.

Visita il nostro sito

 

 

 

Leggi tutto: E' nato il nuovo sito, No trivellazioni, Vigilanza ambientale e tanto altro...

"L'Italia oltre la crisi". Legambiente presenta il rapporto 'Ambiente Italia'

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Forti diseguaglianze generazionali e di genere, tasso di occupazione tra i più bassi in Europa, mobilità privata ai vertici, industria in crisi, dissesto idrogeologico senza freni, illegalità ambientale al top, concentrazione di polveri e metalli ancora elevati. In positivo aumentano le rinnovabili, si riduce la produzione di rifiuti e le emissioni inquinanti, e risultano in aumento anche le vendite di biciclette. È quanto emerge dal rapporto di Legambiente 'Ambiente Italia 2013'. 

di Legambiente - 17 Aprile 2013

La Cina ha comprato l'Amazzonia

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

di Fabio Polese - 16/04/2013

Fonte: piazzolanotizia

L’Ecuador si appresta a mettere in vendita la Foresta Amazzonica e lo vuole fare al meglio, non curandosi della dannosa situazione del territorio, già massacrato dalle multinazionali del legno e dalle deportazioni di popolazioni indigene.

Il governo di Quito sta organizzando degli incontri in diverse capitali straniere per vendere al massimo le potenzialità energetiche dei terreni. Alcuni rappresentanti politici dell’Ecuador, in quello che possiamo definire un vero e proprio tour arrivato alla terza tappa dopo Houston e Parigi, si è recato a Pechino all’inizio del mese per illustrare l’offerta alle principali aziende petrolifere cinesi, compresa la China Petrochemical e la China National Offshore Oil.

«Chiediamo sia alle compagnie private e sia a quelle statali, di rifiutarsi di partecipare a questa asta che viola sistematicamente i diritti di sette nazioni indigene, imponendo esplorazioni petrolifere nei loro territori ancestrali». Questo è il grido di speranza che le comunità indigene dell'Ecuador hanno scritto in una lettera aperta. In risposta a questa lettera, Andrés Donoso Fabara, ministro ecuadoregno per gli Idrocarburi, ha commentato che i leader della protesta non vogliono fare gli interessi delle popolazioni, ma al contrario, hanno «un’agenda politica e non tengono conto dello sviluppo e della lotta alla povertà». 

Leggi tutto: La Cina ha comprato l'Amazzonia

Consigli naturali per allontanare le formiche da casa e giardino

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia
formiche allontanare

Se vogliamo mantenere lontane le formiche, non dobbiamo ricorrere a pesticidi che oltre a ucciderle inquinano l’ambiente, possiamo utilizzare dei metodi naturali e questi piccoli insetti non saranno più un problema.

Leggi tutto: Consigli naturali per allontanare le formiche da casa e giardino

Al movimento Zero Waste il "Nobel per l'ambiente" 2013

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Per una buona gestione del ciclo dei rifiuti sono necessarie buona volontà e buona organizzazione: “zero rifiuti” è un’alternativa pienamente realizzabile.

Janez Potocnik

Commissario europeo all’Ambiente, 8 aprile 2013

A Rossano Ercolini il "Nobel" alternativo per l'ambiente

Rossano Ercolini, maestro elementare di Capannori (Lu), presidente di Zero Waste Europe, riceve a San Francisco il Goldman Enrivonmental Prize 2013. Dopo aver bloccato, insieme alla sua comunità, la costruzione di un inceneritore nella Piana di Lucca, oggi è tra i principali promotori del movimento "Rifiuti zero" 

Il 15 aprile 2013, Rossano Ercolini, maestro elementare di Capannori, in provincia di Lucca, ha ricevuto il presitigioso Goldman Environmental Prize 2013, conosciuto come il Nobel alternativo per l'Ambiente, per il suo impegno contro gli inceneritori e a favore della strategia "Rifiuti zero".

Ercolini, presidente di Zero Waste Europe, racconta ad Altreconomia la sua idea di un ciclo virtuoso dei rifiuti, che parte dal momento in cui i beni vengono prodotti.

La Fondazione Goldman ha voluto premiare Rossano Ercolini, poiché “quando sentì parlare dei progetti di edificazione dell’inceneritore nel suo Comune, ritenne di avere la responsabilità, come educatore, di proteggere il benessere degli studenti e di informare la comunità in merito ai rischi dell’inceneritore e alle soluzioni per la gestione sostenibile dei rifiuti domestici del Paese”, come si legge nella motivazione del premio.

Il premio ambientale Goldman, alla sua 24esima edizione, viene assegnato annualmente a delle persone che si sono contraddistinte per il loro impegno ambientale, provenienti dalle sei regioni continentali abitate del pianeta. Il premio in denaro, 150mila dollari, rappresenta la più grande somma corrisposta per l’attivismo ambientale di base.

Il premio viene consegnato nel corso di una cerimonia che si tiene lunedì 15 aprile 2013, alle ore 17.00 presso la San Francisco Opera House. Seguirà una cerimonia più piccola presso il Ronald Reagan Building and International Trade Center di Washington, D.C., mercoledì 17 aprile.

In Italia, intanto, lo scorso 27 marzo è stata depositata in Corte di Cassazione la Legge d'iniziativa popolare sui Rifiuti zero, che mira a una riforma organica del sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti e si articola attorno a 5 parole chiave: sostenibilità, ambiente, salute, partecipazione e lavoro. Dal 14 aprile, e per sei mesi, si raccolgono le firme (ne servono 50mila) a sostegno della proposta di legge, per riportare al centro della discussione politica le proposte virtuose nella gestione dei rifiuti.

http://video.corriere.it/a-italiano-premio-nobel-l-ambiente/743ee356-a5e3-11e2-956c-2114dad3bbcc 

Leggi tutto: Al movimento Zero Waste il "Nobel per l'ambiente" 2013

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"