Ambiente ed Ecologia

Smog e cancro ai polmoni: cosa dice lo studio pubblicato dal Lancet Oncology

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Pubblicato su Lancet Oncology uno studio europeo svolto su oltre 300mila persone residenti in 9 paesi europei. Queste le conclusioni dei ricercatori: "Il particolato atmosferico contribuisce all'incidenza del cancro ai polmoni in Europa"

Particulate matter air pollution contributes to lung cancer incidence in Europe. Quando si danno notizie come questa ci si scontra sempre con il solito problema: gli studi epidemiologici procedono a piccoli, piccolissimi passi, rispetto alla percezione comune. Scrivere che è stata trovata una relazione fra inquinamento atmosferico e tumore ai polmoni non sembra una notizia, nella testa del lettore. Complici i tanti, troppi, strilloni "Lo smog provoca il cancro" letti qui e là senza il supporto di dati né ricerché ha fatto sì che il collegamento entrasse già fra le cose che si sanno, e si sanno da talmente tanto tempo da sembrare vecchie e noiose. (A questo proposito vi invitiamo a leggere l'intervista all'epidemiologo Luigi Bisanti, Direttore del Servizio di Epidemiologia dell'ASL di Milano). 

Leggi tutto: Smog e cancro ai polmoni: cosa dice lo studio pubblicato dal Lancet Oncology

Le 10 piante piu' velenose

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

piante velenose

Piante velenose, come riconoscerle? Attenzione alle specie tossiche durante la raccolta delle erbe spontanee. E' necessario saper identificare ciò che potrebbe essere pericoloso raccogliere ogni volta che ci si avventura in campagna o tra i boschi.

Consultare un buon erbario potrebbe essere d'aiuto, ma nel dubbio è sempre consigliabile rivolgersi ad un esperto per il riconoscimento sicuro delle foglie, dei fiori o dei frutti raccolti.

Vi presentiamo dieci tra le piante considerate più velenose e pericolose. 

Leggi tutto: Le 10 piante piu' velenose

Global Power Shift! Da Istanbul il nuovo movimento globale per il clima

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Pubblichiamo il resoconto di Veronica Caciagli, collaboratrice di Greenews.info e presidente dell’Italian Climate Network, sull’appassionante incontro organizzato a Istanbul la scorsa settimana dal network di attivisti per il clima 350.org.

VeronicaClima @Global Power Shift

VeronicaClima @Global Power Shift

Rastko viene dalla Serbia: è un documentarista freelance che ha cominciato la sua attività negli anni della guerra. Adesso la battaglia è per il suo quartiere, Pancevo, uno dei distretti industriali più inquinati dei Balcani. Nasveen vive a Calcutta: lotta contro le centrali a carbone ed è stato arrestato più volte nelle manifestazioni. Cen è di Istanbul, fino a sabato scorso ha partecipato all’occupazione di Gezi Park. Edoardo è un social media expert, arrivato dal Brasile per dare lezioni di digital campaigning. Sun lavora invece con le donne, nelle Filippine, in un progetto di forestazione ed empowerment femminile. Sono solo alcune delle 500 storie di attivismo ambientale della “Fase 1″ del Global Power Shift, il meeting globale organizzato dal network per il clima 350.org a Istanbul.

135 i Paesi presenti, per un appuntamento candidato a diventare una pietra miliare dell’ambientalismo: nel corso dei 6 giorni dell’evento i partecipanti si sono formati con le best practices di attivismo ambientale, con sessioni di formazione su policy, rapporti con i media, digital campaigning, organizzazione di azioni non violente. Molti i momenti di discussione e di networking tra gruppi regionali e interregionali, con la sessione plenaria a cui hanno preso parte alcuni ospiti di eccezione. Particolarmente emotivo l’intervento di Christiana Figueres, segretario generale dell’UNFCCC: “Giovani, donne: preparatevi a diventare leader e a prendere decisioni!”. 

Leggi tutto: Global Power Shift! Da Istanbul il nuovo movimento globale per il clima

Greenpeace: "Pesticidi tossici nei prodotti di Medicina Tradizionale Cinese"

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

L'ultimo rapporto di Greenpeace rivela che prodotti legati alla medicina tradizionale cinese a base di erbe in vendita in Italia, altri Paesi europei e Nord America, possono contenere un cocktail tossico di residui di pesticidi, anche superiori ai Limiti Massimi di Residui (LMR) ammessi. 

di Greenpeace - 2 Luglio 2013

medicina tradizionale cinese

L'ultimo rapporto di Greenpeace rivela che prodotti legati alla medicina tradizionale cinese in vendita in Italia e altri Paesi possono contenere un cocktail di pesticidi

Dal 4 al 7 luglio torna a Pollica (Sa) Festambiente e Legalità il festival di parole, musica e cibo contro le ecomafie.

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Il programma qui -> http://www.festambientelegalita.it/ 

Leggi tutto: Dal 4 al 7 luglio torna a Pollica (Sa) Festambiente e Legalità il festival di parole, musica e cibo contro le ecomafie.

Medicine anticancro, salvavita

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Mentre si discute su Santanchèsi, santanchèno, per la prima volta nel nostro Paese, le autorità sanitarie hanno deciso che ci sono malati di tumore ricchi che avranno accesso a due farmaci oncologici, e quelli poveri che dovranno fare senza.

Pare infatti che il pertuzumab (Roche) e l'afibercept (Sanofi-Aventis) siano stati autorizzati dall'Aifa (Agenzia italiana per il farmaco), che ha agito secondo le regole, il 27 maggio scorso e quindi ammessi in farmacia, ma a totale carico del malato. Non era mai successo per gli anticancro, salvavita.
Il malato di cancro dovrà quindi pagare per il farmaco Roche 6.000 euro per le prime due somministrazioni e poi tremila euro ogni 21 giorni; e per quello Sanofi Aventis 4.000 euro ogni tre settimane.


La norma sciagurata e passata finora sotto silenzio: quella con la quale l'ex ministro Renato Balduzzi, oggi deputato montiano, ha deciso, nel novembre del 2012, che i farmaci non ancora ammessi al rimborso del Ssn ma verificati come efficaci dalle autorità sanitarie potessero essere venduti in farmacia a chi ha i soldi per comprarseli.
"Nelle more", si dice in gergo....

Leggi tutto: Medicine anticancro, salvavita

Ecovillaggi, la scelta adatta? Al via la formazione del RIVE

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Per molti vivere in un ecovillaggio è un sogno nel cassetto. Tuttavia, prima di prendere una simile decisione si dovrebbe abitare per qualche tempo in un ecovillaggio, in modo da averne esperienza diretta. La Rete Italiana Villaggi Ecologici (RIVE) ha organizzato un vero e proprio “Percorso di formazione 2013”, finalizzato a far conoscere a tutti gli aspiranti “eco-villaggisti” d'Italia le pratiche di vita quotidiana che contraddistinguono un ecovillaggio

di Laura Pavesi - 1 Luglio 2013

ecovillaggio

Per molte persone vivere in un eco-villaggio è un sogno nel cassetto. Ma siamo sicuri che questa scelta sia quella giusta per noi?

Malattie della melanzana: riconoscerle e curarle

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Malattie della melanzana: riconoscerle e curarle Inviato da Redazione GI il 25-06-2013 13:15 Share on facebook

La pianta della melanzana, come la maggior parte delle orticole, può essere colpita da numerose avversità di diverso genere: batteri, funghi patogeni e insetti parassiti. Ecco una classificazione delle più frequenti, con descrizione e cura.

Tuta_absoluta_tignola_f85b162a 

Leggi tutto: Malattie della melanzana: riconoscerle e curarle

Abitare in 6 mq ad impatto zero secondo Renzo Piano

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Il modulo da 2,5m x 3m progettato da Renzo Piano, trasportabile, completamente autosufficiente e staccato dalle reti locali, con tanto di fotovoltaico, solare termico e serbatoio per l’acqua piovana.

Diogene, Il progetto minimalista di Renzo Piano 

(Rinnovabili.it) – Per capire davvero cosa sia una “casa minimalista”, autosufficiente ead impronta ambientale ridotta, forse è sufficiente osservare l’ultimo progetto realizzato da Renzo Piano per il Parco architettonico del Campus Vitra, la cabina “Diogene“. 

In realtà l’idea di elaborare un’abitazione minimalista compatta, autosufficiente ed indipendente dalle reti locali, non è nuovo per l’architetto Renzo Piano che già in passato tentò questo genere di sperimentazioni a Genova. Il prototipo Diogene è però unico nel suo genere, anche e soprattutto per il contesto creativo nel quale si inserisce.

A pochi metri di distanza l’uno dall’altro trovano infatti posto esempi simbolo del green building e dell’architettura contemporanea come Herzog & de MeuronÁlvaro Siza, Zaha Hadid, Tadao Ando, Frank Gehry, Grimshaw, SANAA e molti altri. Siamo all’interno del Campus Vitra, nella cittadina tedesca di Weil am Rheim, un vero e proprio parco architettonico emblema del design e dell’architettura contemporanea. 

Leggi tutto: Abitare in 6 mq ad impatto zero secondo Renzo Piano

Rilegno spiega i motivi del calo del riciclo nel 2012. E' aumentato il riuso

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia
Crisi della produzione interna, meno merce che circola e di conseguenza meno raccolta differenziata e meno intercettazione in ambito non urbano. Potrebbe essere questa in estrema sintesi la spiegazione del marcato calo del riciclo dei rifiuti di imballaggio in legno registrato nel 2012. Ma in questo quadro si può inserire anche un fattore nuovo: la "rigenerazione" dei pallet.

Per capire fino in fondo cosa è successo l'anno passato ai rifiuti legnosi abbiamo intervistato Marco Gasperoni, direttore di Rilegno 

Leggi tutto: Rilegno spiega i motivi del calo del riciclo nel 2012. E' aumentato il riuso

Intervento del Dott. Agostino di Ciaula in audizione alla Camera sul problema ILVA

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

isde

 

Spesso, pensando ai tumori, si considera la possibilità di diagnosi precoce un’arma vincente. In realtà, si è veramente vincenti se si agisce a monte, non solo cercando di limitare i danni di malattie già insorte ma impedendo che queste insorgano, evitando l’esposizione alle sostanze che le provocano.

La prevenzione primaria è solo in parte compito dei medici, che possono al massimo svolgere un ruolo di sostegno informativo basato sulle evidenze scientifiche. La prevenzione primaria è uno dei compiti della politica. È per questo che ho accolto con grande piacere l’invito ad essere presente qui oggi.

Nel disegno di legge all’esame di questa Commissione è evidente la volontà del Governo da un lato di “tutelare l’ambiente e la qualità della vita”, dall’altro di “evitare gravi danni all’economia nazionale”, prevedendo un percorso di risanamento ambientale contemporaneo ad una prosecuzione dell’attività produttiva di ILVA.

Leggete e diffondete i contenuti in forma estesa nel documento completo in pdf: Intervento Di Ciaula – Audizione 24 Giugno 2013

Fonte: difesalattematerno

Leggi tutto: Intervento del Dott. Agostino di Ciaula in audizione alla Camera sul problema ILVA

Convertor of Pet Waste: il dispositivo che trasforma la cacca di cane in compost

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

pet waste

Non è certo un segreto che le feci degli animali vengono spesso utilizzate come fertilizzante. Quando, però, si tratta del migliore amico dell'uomo, raramente si considera la possibilità di un loro riutilizzo e tutto quello che facciamo è sbarazzarci del "ricordino" al più presto. Eppure, un'alternativa esiste e il "Convertor of Pet Waste" potrebbe fare al caso nostro.

Si tratta di un dispositivo, sviluppato da Dai YunTing, Lu JunShi, Liu Fei, Jiang Ying, Yin HuiJing, Xia ZhenLi e Gao Jua, che è in grado di trasformare gli escrementi dei nostri pet in un utile fertilizzante biologico. Vincitore del red dot award nella categoria "design", il convertitore dei rifiuti degli animali domestici è stato premiato soprattutto per il suo grande potenziale sul mercato.

Come funziona? "Convertor of Pet Waste" prima di tutto raccoglie la pupù. Lo fa utilizzando gli infrarossi e un sistema intelligente per distinguere le feci dell'animale, senza che le persone debbano raccoglierle e inserirle al suo interno. 

Leggi tutto: Convertor of Pet Waste: il dispositivo che trasforma la cacca di cane in compost

Acqua, l'Europa fa marcia indietro sulla privatizzazione

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Il Commissario Europeo Michel Barnier si dichiara contrario alla privatizzazione del servizio idrico e firma una dichiarazione che va incontro all'Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) Right2Water, sottoscritta da un milione e mezzo di cittadini in tutta Europa.

26 Giugno 2013

acqua rubinetto

L'Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) Right2Water è stata sottoscritta da un milione e mezzo di cittadini in tutta Europa

GLI ORTI URBANI DI PONTECAGNANO NELLO STUDIO DELL'OCSE

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Gli orti urbani del parco eco-archeologico di Pontecagnano nello studio annuale dell'OCSE (organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico).Questo studio è eseguito nell’ambito del programma di lavoro 2011-2012. Esso fornisce informazioni ai paesi OECD che è volto a creare una panoramica delle politiche che favoriscono attività comunitarie da parte di coltivatori e non-coltivatori nel loro procacciarsi beni di consumo con un’agricoltura sostenibile.

Leggi tutto: GLI ORTI URBANI DI PONTECAGNANO NELLO STUDIO DELL'OCSE

Rete Natura 2000. Le immagini del degrado Rudi Bressa

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia
Rete Natura 2000. Le immagini del degrado


Aree umide ormai aride. Zone riparie distrutte dalle ruspe. Foci di fiumi trasformati in campi da golf. Ecco come viene erosa pezzo dopo pezzo la Rete Natura 2000 in Italia, sistema invece creato per preservare la biodiversità. La denuncia di Lipu e Wwf con un reportage fotografico.

Leggi tutto: Rete Natura 2000. Le immagini del degrado Rudi Bressa

Come tenere lontani i gatti dai vasi e dalle piante

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

gatti orto giardino

Da amanti dei gatti, non vorremmo mai allontanarli in maniera violenta dai luoghi in cui potrebbero rappresentare, per diversi motivi, un disturbo. In particolare, come tenerli lontani dalle piante? Ci riferiamo ad esempio, alle parti più delicate dell'orto, ai fiori del giardino o alle piante in vaso, che in alcuni casi si rivelano anche pericolosi per i nostri amici pelosi.

Vi suggeriamo alcuni trucchi e rimedi naturali che fungono da repellenti, adatti a risolvere il problema.

  

Leggi tutto: Come tenere lontani i gatti dai vasi e dalle piante

Land Grabbers

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Impatto ambientale dei mozziconi da sigaretta

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia
sfondo_hp

Non esiste ancora un impegno totale per tutelare l’ambiente dalla dispersione incontrollata dei mozziconi. Da un lato, non si sono ancora sviluppate delle coscienze tali da garantire iniziative personali per ridimensionare la problematica. Da un altro lato, non esiste ancora un obbligo di legge per una specifica raccolta differenziata dei mozziconi.
Tuttavia i più virtuosi, in attesa di norme specifiche, hanno prodotto e messo in commercio appositi contenitori per la raccolta separata di questi particolari rifiuti. 

E’ partita una campagna di sensibilizzazione a titolo totalmente gratuito che ha l’obiettivo di divulgare una corretta raccolta del mozzicone di sigaretta e di sensibilizzare le varie categorie di utenti a un maggiore rispetto per l’ambiente: BASTA MOZZICONI A TERRA.

Leggi tutto: Impatto ambientale dei mozziconi da sigaretta

Come proteggere i polmoni dall'inquinamento dell'aria: 10 rimedi e consigli

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

Scritto da Marta Albè

Fonte: greenme.it

polmoni inquinamento

Come proteggere il nostro apparato respiratorio dall'inquinamento? I polmoni ne rappresentano uno degli organi più delicati e maggiormente soggetti alla presenza di sostanze nocive sia nell'aria delle nostre città che all'interno delle nostre abitazioni o dei luoghi di lavoro.

E' possibile adottare alcuni suggerimenti e rimedi naturali per proteggere i polmoni dall'esposizione alle sostanze indesiderate e per depurarli, in modo da favorire il mantenimento della loro salute. 

Leggi tutto: Come proteggere i polmoni dall'inquinamento dell'aria: 10 rimedi e consigli

Grafene, perfetto anche se difettoso

Categoria principale: Temi Categoria: Ambiente ed Ecologia

di Viola Rita | Pubblicato il 05 Giugno 2013

Flessibile e duro, denso e leggero, resistente e pieghevole: il grafene sembra essere ‘il materiale degli opposti’, oltre che il materiale del futuro. E, ancora più sorprendente, la sua forza - la più alta mai misurata in una sostanza - rimane pressocché immutata anche in presenza di difetti nella struttura, inevitabilmente esistenti su superfici non troppo piccole. È il risultato di uno studio pubblicato su Science e condotto dall’Università della Columbia di New York, dall’Università di Sungkyunkwan in Corea, con il contributo di altri istituti statunitensi e coreani.


Il grafene è costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio, che si dispongono in un reticolo a forma di nido d’ape. “Solo all’interno di aree molto ridotte è senza difetti, che invece sono presenti negli strati estesi”, spiega James Hone, coautore dello studio. “Fino ad ora non era chiaro quanto fossero forti queste imperfezioni”. 

Leggi tutto: Grafene, perfetto anche se difettoso

Il mondo ha bisogno di alberi: niente alberi, niente futuro

"Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy"