Lasciamola senz'acqua, la zanzara tigre

Lasciamola senz'acqua, la zanzara tigre

Al Sindaco 

per conoscenza 

Al Presidente del Consiglio Comunale

All’Assessore alla “Bellezza”

con delega alle Politiche Ambientali

Al Segretario Comunale 

PONTECAGNANO FAIANO

 

Pontecagnano Faiano, 7 maggio 2019

 

LASCIAMOLA SENZ’ACQUA, LA ZANZARA TIGRE

Egregio Sindaco,

la zanzara tigre si sviluppa prevalentemente nelle proprietà private dove è stimato che la presenza dei focolai sia pari al 70% della presenza totale sul territorio nazionale. Sono proprio i contenitori circoscritti quali secchi, vasche, sottovasi presenti in queste aree i siti principali di deposizione delle larve di zanzara.

Nella scala delle priorità delle attività da effettuare per il controllo di questi vettori sono indispensabili l’informazione ai cittadini ed il controllo delle prescrizioni date.

Numerose amministrazioni comunali hanno adottato uno schema di ordinanza sindacale che attribuisce agli amministratori di condominio l’obbligo di comunicare, entro il 31 maggio alla locale ASL la modalità di effettuazione dei trattamenti larvicidi presso i condomini da essi gestiti. Sono proprio i tombini delle aree condominiali a determinare una buona parte dei focolai larvali di zanzara tigre.

Per aumentare l’efficacia della lotta alla zanzara tigre è altresì indispensabile una campagna di informazione mirata. Tra gli obiettivi specifici vi è l’attività di predisposizione di materiale informativo (brochure, manifesti) e per svolgere questa attività è utile avviare collaborazioni con medici di base, farmacie, associazioni di volontariato.

In allegato ci permettiamo presentare una breve nota su questa importante opera di prevenzione nonché utili suggerimenti per proteggersi in maniera naturale e gratuita dalla zanzara tigre.

L'azione promossa dai soci di ISEA Onlus intende favorire il rapporto tra cittadini, associazioni di volontariato e Ente Comune: un rapporto che si dovrà sempre di più basare sulla collaborazione e sulla reciproca disponibilità ad ideare, progettare e realizzare azioni positive per la comunità.

La ringraziamo per l’attenzione e la salutiamo cordialmente.

 

 


Stampa   Email